L'Angel Service cala il tris: ecco Frankie De La Cruz

Il pitcher destro dominicano ha militato quattro stagioni in Mlb. Farà compagnia ad Estrada e Rodriguez per le partite dei lanciatori stranieri

Dopo a Rodriguez ed Estrada, l'Angel Service Nettuno City cala un pesante tris sul fronte stranieri. E' giunta l'indiscrezione di un accordo tra il sodalizio tirrenico e il pitcher Eulogio De La Cruz, soprannominato Frankie.

Destro, nato il 12 marzo 1984 a Santo Domingo, ha firmato il primo contratto professionistico nel 2001 con i Tigers. Andando a spulciare nello scouting, il suo repertorio di lanci si fonda soprattutto sulla palla veloce (che viaggia intorno alle 90 miglia) alternata al cambio di velocità, più saltuariamente slider e curva. Nella franchigia di Detroit compie tutta la trafila delle minor fino a riuscire ad esordire finalmente nel 2007 in grande lega, al culmine di una crescita che lo aveva fatto segnalare dagli scout come uno dei prospetti più consistenti. Proprio il fatto di essere molto promettente spinse la dirigenza, l'anno successivo, a cederlo ai Marlins inserito in una “mega trade” che dall'altro fronte portò Miguel Cabrera proprio a Detroit insieme a Dontrelle Willis (lanciatore che nel 2003 fu nominato Rookye of The Year). In cambio dalla Motown si mossero un esterno, un ricevitore e quattro lanciatori, tre dei quali di minors e tra questi proprio De La Cruz.

In tutto gli anni trascorsi in Mlb sono stati quattro, dunque anche con Marlins, Padres e Brewers, con la costante di essere stato chiamato molto saltuariamente dal Triplo A e con un totale di inning lanciati di 32. Nel 2014 ha giocato con discreta continuità con Monterrey nel triplo A messicano, dove ha collezionato 4 vittorie e 3 sconfitte in un totale di 12 incontri da partente, 3,67 di pgl, 61,1 inning lanciati, 37 strike out e 20 basi. Riguardo lo scorso anno, infine, fu prima ingaggiato nella lega dominicana dai Toros del Este, quindi con i Tiburones de La Guaira, senza però praticamente giocare mai a parte una sporadica apparizione da rilievo in una ripresa.

Come dicevamo prima, considerando De La Cruz (che può rivestire sia il ruolo di partente che di rilievo), Estrada e Rodriguez, si annuncia un Angel Service molto competitiva. Per la partita riservata agli Asi, è ancora da definire nello specifico la posizione di Florian, con il quale di fatto non è stato sancito un accordo definitivo. Ha firmato invece l'interbase Ray Olmedo, che era stato dato vicinissimo al Nettuno nelle scorse settimane. Insieme al ricevitore Sanchez, sarà l'altro straniero di ruolo in campo per il Nettuno.

Informazioni su Mauro Cugola 545 Articoli
Nato tre giorni prima del Natale del 1975, Mauro è laureato in Economia alla "Sapienza" di Roma, ma si fa chiamare "dottore" solo da chi gli sta realmente antipatico... Oltre a una lunga carriera giornalistica a livello locale e nazionale iniziata nel 1993, è anche un appassionato di sport "minori" come il rugby (ha giocato per tanti anni in serie C), lo slow pitch che pratica quando il tempo glielo permette, la corsa e il ciclismo. Cosa pensa del baseball ? "È una magica verità cosmica", come diceva Susan Sarandon, "ma con gli occhiali secondo me si arbitra male". La prima partita l'ha vista a quattro mesi di vita dalla carrozzina al vecchio stadio di Nettuno. Era la primavera del '76. E' cresciuto praticamente dentro il vecchio "Comunale" e, come ogni nettunese vero, il baseball ce l'ha nel sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.