L'Enegan Grosseto rinuncia al campionato di A federale 2016

Il presidente Mario Mazzei ha comunicato la decisione a tecnici e giocatori dopo aver cercato risorse fino all'ultimo giorno. Non è bastato neanche un grosso taglio ai rimborsi spese. Il capoluogo maremmano senza squadra dopo 61 anni

La serie A federale, dopo Redipuglia, perde un altro pezzo da novanta, l'Enegan Grosseto Baseball, campione d'Italia 2014 e finalista 2015 dietro al Bollate. Il presidente della società toscana, Mario Mazzei, ha annunciato martedì sera la decisione di rinunciare al campionato.
"Devo purtroppo confermare la decisione presa ai primi di ottobre – ha detto Mazzei ad atleti e tecnici – In queste settimane, al rientro da Taiwan, ho preso tempo per vedere se cambiava qualcosa, ma purtroppo la situazione è rimasta invariata".
Grosseto esce insomma di scena nel peggiore dei modi. Rimasto senza le necessarie coperture, Mazzei non ha potuto far altro che alzare bandiera bianca, dopo aver cercato di trovare sponsor. Negli ultimi giorni la dirigenza, in accordo con i giocatori e lo staff tecnico, ha preparato anche un piano alternativo, con un drastico taglio ai rimborsi spese, ma nemmeno questo è stato sufficiente. La Grosseto Baseball, che ha disputato anche un torneo di Ibl nel 2012, potrebbe proseguire l'attività con una squadra giovanile, ma dopo sessantuno anni Grosseto, al momento, non ha rappresentanti nei campionati federali di Ibl, A e B. L'ultimo anno senza attività in riva all'Ombrone è stato infatti il 1955. Per il baseball grossetano è la più brutta sconfitta della storia, che conclude amaramente un quadriennio in cui si è cercato faticosamente di ricostruire dopo la crisi del Bbc nel 2011, finendo per spendere tanti soldi (i due campionati di A sono costati più di 300.000 euro), senza dare continuità al lavoro

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 399 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento