Pirati all'assalto con qualche cerotto

Scontro al vertice con la "F" da affrontare senza Bertagnon (out tre settimane) e con Macaluso e Spinelli part-time. Candelario e Richetti in cerca di almeno di una vittoria per mettere al sicuro i playoff

Scontro al vertice per i Pirati di Orlando Munoz, attesi dal doppio confronto di ritorno con l'UnipolSai Bologna, la capolista reduce da una striscia di 9 vittorie consecutive. Se alla Fortitudo manca un successo per i playoff matematici, anche Rimini è molto vicina all'obiettivo e proprio per questo sarà fondamentale per i neroarancioni non uscire a bocca asciutta dal week-end. Intanto le due vittorie sull'Angel Service hanno riportato serenità dopo l'infausta parentesi europea: "Sono contento della reazione dei miei ragazzi – commenta "Pepita" – in queste due partite contro il Nettuno2. I lanciatori hanno fatto un ottimo lavoro e la difesa ha lavorato bene. E' stato importante il rientro di Romero che nonostante non fosse al top della condizione ci ha aiutato tanto. E' vero che potevamo fare meglio nel box di battuta quando abbiamo avuto gli uomini in base soprattutto nella seconda partita. Nella prima partita invece ho detto alla squadra che non sono stato contento del rilassamento dopo aver fatto i cinque punti. In questi giorni ho parlato chiaro, dobbiamo essere sempre concentrati al massimo in queste quattro settimane anche se sappiamo di poter essere superiori ai nostri avversari come Parma, Godo e appunto Nettuno2 che non hanno ambizioni di classifica. La tensione deve essere sempre la stessa e non dobbiamo regalare nulla agli avversari per non incappare in brutte figure".

Adesso invece c'è la Fortitudo Bologna, impossibile rilassarsi: "Sappiamo che avversario avremo davanti. All'andata De Santis lanciò una grande partita, lo conosciamo bene e speriamo questa volta di metterlo in difficoltà. Fleming sta facendo molto bene è un lanciatore importante per questo campionato. Nonostante le nostre difficoltà del momento daremo tutto e cercheremo di vincere entrambe le partite".

Le difficoltà del momento si chiamano Paul Macaluso (ancora non recuperato pienamente), Beppe Spinelli (schierato solo come dh) e soprattutto Ricky Bertagnon, il cui problema muscolare lo terrà fuori per le prossime tre settimane: "Purtroppo siamo ormai abituati all'emergenza. Nell'ultimo weekend si è infortunato anche Bertagnon che non sarà disponibile per le prossime tre settimane. Di conseguenza Cit riceverà la partita degli stranieri, mentre Mundarain quella degli italiani. Devo valutare le condizioni di Macaluso che spero di poter utilizzare almeno come pinch-hitter. Spinelli non è ancora al 100{3352e0af048ce436ff763827af157f03713457d9a00aaf521f8402caeeb83492} in difesa quindi penso di usarlo solo da battitore designato, spero che Romero e Zileri abbiano recuperato dai rispettivi acciacchi. La rotazione dei partenti sarà quella delle settimane precedenti con Candelario e Richetti in pedana dall'inizio".

Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.