"Mazzata" del giudice per l'UnipolSai

Una giornata di squalifica per Paolino Ambrosino (espulso lo scorso weekend) e il manager Marco Nanni. Ammende per Fortitudo (blackout elettrico), Padova e Nettuno2 (problemi con gli speaker)

Sono state diramate ieri dal Giudice Sportivo Nazionale della F.I.B.S., Avvocato Vincenzo La Rocca, le delibere ed i provvedimenti al termine della 6° giornata dell'IBL 2015 disputata lo scorso weekend.
A farne le spese principalmente l'UnipolSai Fortitudo Bologna che in gara2 oltre ad essere stata sconfitta al 10° inning per 2-1 deve registrare la squalifica di una giornata di Paolino Ambrosino "per aver rivolto nei confronti dell'arbitro di base una frase gravemente offensiva" con conseguente espulsione.
Anche il manager Marco Nanni si è visto infliggere la stessa squalifica "per non aver mantenuto la disciplina dei propri giocatori all'interno del dug-out durante l'intera durata dell'incontro".
Che lo scorso weekend sia stato particolarmente sfortunato per i bolognesi lo dimostra anche il black out dell'impianto elettrico dello spogliatoio degli arbitri che ha causato anche la multa di 250 euro.
Di natura pecuniaria anche le altre due decisioni dell'avvocato La Rocca che ha deciso di infliggere la multa di 500 euro al Padova per "per responsabilità oggettiva, perchè durante l'incontro dalla postazione speaker pervenivano, mediante gli altoparlanti, ripetuti insulti rivolti agli arbitri udibili da tutti i presenti e per l'utilizzo di basi musicali durante fasi di gioco" nonchè al Nettuno2 "per assenza speaker durante l'incontro".

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.