Royals ancora imbattuti, arriva il settimo sigillo

Partenza formidabile di Kansas City che resta l'unica franchigia a punteggio pieno. Ottimo avvio per il prima base dei Dodgers, Adrian Gonzalez. I Red Sox impiegano 19 inning per battere gli Yankees nel primo confronto diretto della stagione

Dopo la prima settimana di regular season solo i Royals sono ancora a punteggio pieno in tutta la Major League. I due sweep centrati, in casa contro i White Sox e ad Anaheim contro gli Angels, non erano affatto scontati visto che Kansas City aveva un avvio di stagione definito dai più molto difficile. Il settimo sigillo è stato impresso in casa dei Twins che adesso hanno il difficile compito di fermare l'avanzata dei "Boys in blue". Il roster del Missouri è a sole due vittorie dall'eguagliare la miglior partenza della storia della franchigia (9-0 nel 2003), ed ovviamente a soli tre successi dal record assoluto della storia dei Royals. Tra i protagonisti il trio delle meraviglie Salvador Perez, Lorenzo Cain e il neo acquisto Alex Rios che hanno messo a segno complessivamente 25 dei 52 punti complessivamente portati a casa (contro gli appena 18 subiti). Nella Central Division di American League sono partiti alla grande anche i Detroit Tigers che con 6 vittorie ed 1 sola sconfitta hanno la seconda miglior partenza della stagione appaiati gli Atlanta Braves, che a loro volta guidano il record della National League ed ovviamente del loro girone, la East Division di NL.
Dando una rapida occhiata alle prestazioni d'attacco dei singoli giocatori non può non colpire il forte impatto che Adrian Gonzalez ha avuto su questa primissima parte di stagione. Leader nella media battuta (.556) e nel numero dei fuoricampo fin qui realizzati (5 su 7 gare disputate e su 27 turni di battuta), il prima base dei Dodgers è stato il primo giocatore nella storia della MLB a battere cinque fuoricampo nelle prime tre gare della stagione (media battuta di .769, 10 valide su 13 turni di battuta con 7 "extra-base"). E pensare che durante gli spring-training non era andato oltre una media battuta di .222.
Sono partiti forte anche i Colorado Rockies che a Milwaukee si sono assicurati il quarto sweep nelle "Opening-series" in 23 anni di storia. I Rocks hanno battuto la bellezza di 38 valide nella serie di cui 16 doppi. Con 12 doppi nelle prime due gare hanno pareggiato il record dei New York Giants del 1912 del più alto numero di doppi battuto nelle prime due gare della stagione. Purtroppo per loro i "Rox" sono poi usciti sconfitti dalla prima serie interna della stagione contro i Chicago Cubs (1-2 dopo aver vinto gara1), salvo poi vincere ancora in trasferta la prima gara della serie da 3 contro i campioni in carica dei Giants. Colorado è comunque al comando della West Division di NL grazie alle complessive 5 vittorie e 2 sconfitte.
Con lo stesso score sono alla guida della East Division di AL i Boston Red Sox che si sono portati in cascina anche la prima serie della stagione contro i rivali di sempre dei New York Yankees. In quel della Grande Mela i BoSox hanno vinto le prime due sfide perdendo poi la terza, ma la più avvincente è stata senza dubbio la prima (vinta 6-5) che, con 6 ore e 49 minuti di gioco (per 19 inning giocati), è la più lunga mai disputata nel nuovo Yankees Stadium, ed in tutta la storia dei Red Sox (il precedente record per Boston era di 6 ore e 35 minuti per 18 inning nella gara persa 8-7 contro Texas nel 2001).
Buono l'avvio di stagione per i Chicago Cubs, al vertice della Central Division della NL per la prima volta dal 30 luglio del 2009. Dopo aver pareggiato l'"opening series" contro St.Louis (1-1 gara3 rimandata per pioggia), hanno vinto la serie contro i Rockies in Colorado ed hanno allungato la striscia vincente conquistando gara1 nella serie interna contro i Reds. I "North Siders" non erano sopra i .500 da 6 anni ed anche se ovviamente è ancora eccessivamente presto per fare qualunque tipo di considerazione, va dato merito a Joe Maddon di aver dato da subito la sua impronta al roster dell'Illinois.
La Division con la partenza peggiore della MLB è la West di AL, dove per essere al comando del girone ad Oakland è sufficiente avere un record di 4 vittorie ed altrettante sconfitte (.500 perfetto). Nel roster degli Athletics, completamente rivoluzionato da Billie Bean durante le recenti off-season, per il momento si stanno mettendo in evidenza i partenti Sonny Gray (0.59 media ERA in 15.1 inning lanciati), ed il più esperto collega Scott Kazmir che con i suoi 18 strike out in 13 inning lanciati è secondo nella classifica dei "K" ad una sola lunghezza da Brandon McCarthy dei Dodgers (che ha lanciato 12 inning).

Informazioni su Andrea Tolla 532 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.