UnipolSai, buona la prima

La prima vittoria interna dei bolognesi è frutto di una eccellente prestazione di Marquis Fleming e di un attacco che ha messo in mostra ancora una volta doti di potenza: fuoricampo da due punti di Ambrosino

E' arrivata la prima vittoria interna della UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna, che si è affermata nettamente questa sera per 8-1 contro la Angel Service Nettuno 2, nella partita valevole come gara1 del terzo turno di regular season del campionato IBL 2015. Dopo un avvio di match sofferto, con il punto dello svantaggio incassato sulla battuta valida dell'ex biancoblu Reginato, il lanciatore partente della Fortitudo, Marquis Fleming, alla sua seconda vittoria stagionale, ha poi disputato la sua migliore prestazione in biancoblu, durata sei riprese e condita da ben nove eliminazioni al piatto. La prodezza di Paolino Ambrosino, autore di un fuoricampo da due punti nella seconda parte della prima ripresa, ha consegnato da subito l'inerzia alla Effe Blu, ma ci è voluto il calo dell'ottimo partente ospite, Milvio Andreozzi (il Nettuno 2 ha tenuto a disposizione il lanciatore straniero per gara2) per avere ragione definitivamente degli avversari, sotto le bordate di Suarez (doppio e 2 RBI), Vaglio (autore di un triplo) e un ritrovato capitano, Claudio Liverziani, decisivo per l'allungo felsineo (2 su 3 con doppio e 3 RBI). Sul mound, una ripresa da setup per Marinez e una chiusura magistrale di Raul Rivero (5 strikeout).

La gara di Fleming iniziava in salita, con gli ospiti subito pericolosi sulle battute valide di Zappone e Flores. Con uomini agli angoli il tentativo di doppia rubata terminava con l'eliminazione a casa base del corridore più avanzato, ma l'attacco proseguiva e la successiva valida di Reginato produceva comunque il vantaggio del Nettuno2. La riscossa biancoblu era immediata e potente, con Ambrosino a ribaltare immediatamente le sorti del match, spedendo la palla oltre la recinzione sinistra con Infante in base per valida. Nelle quattro riprese successive i due pitcher partenti assumevano il controllo del match e la partita si dipanava senza particolari emozioni. Al sesto inning la svolta, sul calo di Andreozzi. Apriva un doppio lungolinea a sinistra di Suarez, seguito dall'elminazione di Sambucci. Subito dopo un potente triplo al centro di Vaglio muoveva di nuovo il punteggio. La base intenzionale a Rodriguez era l'ultimo atto della prova del partente ospite. Con l'ingresso di Taschini, un doppio da due punti di capitan Liverziani scavava il solco. Al settimo inning, dopo una base concessa a Ambrosino anche Taschini veniva sostituito con Federico Cozzolino. Con il nuovo rilievo Ambrosino rubava la seconda, per segnare sulla valida di Suarez. Più avanti, a basi piene Liverziani arrotondava il punteggio su volata di sacrificio. L'ultimo punto entrava all'ottavo inning, grazie a una valida piuttosto fortunosa di Suarez, che mandava a segno Infante, in base per ball.

IL TABELLINO DI BASEBALL.IT

Commenta per primo

Lascia un commento