La franchigia milanese United si rafforza

Rho e Rescaldina Bulls si aggregano a Milano e Senago. L'accordo da subito operativo porterà ad avere nell'imminente stagione 2015 squadre in serie A, B e C, più una sqaudra nella serie A2 softball. Pieno rilancio del Kennedy

Milano 1946, Senago Milano United, Rescaldina Bulls e Rho, rappresentate dai rispettivi presidenti Alessandro Selmi, Stefano Basilico, Riccardo Locati e Paolo Salvadori, coordinati dal presidente della Delegazione Regionale Lombarda della Fibs Giulio Macario, hanno siglato un accordo di collaborazione che porta all'ampliamento della Franchigia Milanese United, costituita nel 2009 allo scopo di concentrare gli sforzi per lo sviluppo del baseball, e ora anche del softball, nell'area della Città Metropolitana. Le quattro società si sono accordate per rendere immediata la loro collaborazione a partire dalla imminente stagione 2015 attraverso l'iscrizione di squadre seniores alla serie A (SenagoMilano United), alla serie B (Rho) e alla serie C (Milano '46), mentre il Rescaldina presenterà una squadra nella serie A2 di softball. A cascata verranno poi formate due squadre Under 21 di baseball (Milano e Rho) e formazioni di ognuna delle quattro società nelle varie categorie giovanili. I quattro club si impegnano anche a sviluppare una fattiva collaborazione a livello tecnico con il fine di uniformare il più possibile i metodi di allenamento e di sviluppo formativo dei giovani.
Milano, Rescaldina, Rho e Senago hanno deciso di ampliare la franchigia in linea con le indicazioni della FIBS e con la certezza di interpretare al meglio lo spirito di rinnovamento che il baseball italiano sta vivendo, estendendo la stretta collaborazione già ampiamente collaudata per sei anni da Milano e Senago. L'unione tra più realtà limitrofe è infatti la strada principale per poter sviluppare ulteriormente il nostro sport, sia a livelli di vertice che di base. Con la speranza, nella prospettiva di un pieno rilancio del campo Kennedy a Milano, di riportare ai vertici di questo sport una regione ricca di tradizione.
L'auspicio è che l'intesa tra i quattro club possa servire da stimolo ad aggregare in futuro, sempre sotto la regia del comitato regionale della federbaseball, altre società lombarde interessate al progetto United.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.