Il Team Europe è atterrato in Giappone

Oggi prima intera giornata della selezione europea in terra giapponese in vista della storica doppia sfida del Tokyo Dome. Italiani e olandesi ricevuti dalle rispettive ambasciate

La delegazione europea è atterrata a Tokyo nel pomeriggio di ieri (ore 16 circa, le 8 del mattino in Italia) dopo un lungo viaggio, in vista della storica doppia sfida contro la selezione professionistica Giapponese programmata per il 10 e 11 marzo al Tokyo Dome (telecronaca su Eurosport ). Del gruppo, come noto, fanno parte sei azzurri di Mazzieri, pesente come bench coach del manager olandese Jansen. Si tratta degli esterni Chiarini e Desimoni, degli interni Vaglio e Infante e dei lanciatori Maestri ed Escalona.
Appena arrivati in albergo (non quello faraonico all'interno del Tokyo Dome che diventerà da domani il quartier generale di Team Europe, ma un cinque stelle non lontano dall'impianto), i componenti del gruppo sono stati riforniti di tutto il materiale ufficiale, griffato Asics, sponsor tecnico. Dalle divise da gioco alla tenuta da passeggio completa. Da segnalare che sulle maniche di ogni giocatore di Team Europe è raffirata la rispettiva bandiera nazionale. La giornata di oggi si presenta particolarmente intensa. Iniziata con la sveglia di buon mattino, alle 9,15 è previsto il lungo trasferimento al campo di allenamento, distante ben 75 minuti dall'albergo. Alle 15 ora locale è previsto l'atteso check-in all'Hotel del mitico Tokyo Dome, un mega stadio da far invidia ai più grandi ball-park della Major League, con 55.000 posti, ben cinque ristoranti, oltre al mega albergo e tanto altro. Alle 16,00 la perfetta macchina organizzatrice ha organizzato la visita alla Hall of Fame giapponese, mentre alle 16,45 i rappresentanti (giocatori e tecnici) di Italia e Olanda, faranno visita alle rispettive ambasciate, in abito d'ordinanza.

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.