Un video su You Tube per aiutare Niccolò Biscontri

Il ricevitore grossetano ha scelto la rete per combattere un linfoma. Decine di migliaia di condivisioni e tweet famosi 

Decine di migliaia di condivisioni, tweet famosi: Niccolò Biscontri non è solo a combattere la partita più difficile della sua vita. Il 23 enne ricevitore grossetano del Jolly Roger Castiglione della Pescaia (serie A federale) ha deciso di far sapere al mondo di aver scoperto, nello scorso mese di novembre, un tumore, un linfoma, contro il quale sta lottando con un ciclo di chemioterapia all'ospedale di Careggi a Firenze.
Gli appassionati di baseball, i frequentatori dei social network hanno appreso la brutta notizia con un video che la fidanzata Giulia Gori, con la collaborazione degli amici più cari (a cominciare da Federico Storai e Marta Pianta che lo hanno messo sulla rete), della sorella Sofia, della mamma Katia e dello stesso Niccolò, con il consenso dell'Admo, l'associazione dei donatori di midollo osseo. Ed è basta qualche ora quel #TUTTIPERNICCO, un filmato che riassume in poco meno di tre minuti quello è accaduto a questo ragazzo appassionato di baseball, che nella sua carriera ha vinto uno scudetto cadetti con lo Junior Grosseto, prima di giocare con Montepaschi Bbc e Parma in Italian Baseball League.
Il video è stato condiviso dalla cantante friulana Elisa e dal gruppo Elio e le storie tese, mentre lo hanno ritwittato Maurizio Costanzo, la Sampdoria e molte società e giocatori del suo amato sport, a cominciare da vecchi e nuovi compagni di squadra.
L'obiettivo di #TUTTIPERNICCO è trovare un donatore di midollo osseo che permetta a Niccolò di completare la sua guarigione, che sta comunque procedendo bene. Il tumore si è ridotto ma servono cellule staminali per debellarlo definitivamente.
Niccolò Biscontri, che nella passata stagione ha giocato qualche gara in meno per problemi lavorativi, sta vivendo questa situazione con animo positivo, convinto di poter vincere: «Sono convinto – dice – che avere uno stato d'animo positivo sia già superare mezza malattia. Me lo ha insegnato anche il gioco del baseball ed è in questo modo che io sto affrontando questa sfida. E' un percorso lungo ma mai abbattersi. Il mio obiettivo è guarire e non ci sono alternative»

 

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 451 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento