Richetti e Bertolini per il monte Asi dei Pirati

Rimini rinforza il mound italiano con l'ingaggio dell'esperto ex Bologna e Nettuno (azzurro agli ultimi Europei) e del 25enne talento reggiano l'anno scorso in serie A Federale a Piacenza

Il monte italiano dei Pirati si rinnova con gli arrivi importanti di Carlos Richetti e Filippo Bertolini, che andranno a completare il mound Asi insieme ai confermati Corradini, Cherubini e Del Bianco. Una campagna di rafforzamento pronta e doverosa quella operata dalla società del presidente Zangheri, dopo la squalifica comminata a Patrone e qualche stento di troppo evidenziato nella scorsa stagione dai lanciatori di scuola italiana. Un altro grande avversario delle annate passate come Richetti si aggrega dunque alla voglia di vincere di Rimini mentre per Bertolini c'è la grande chance che può valere una carriera. Questo il comunicato ufficiale della società neroarancione.

Richetti è un veterano del nostro campionato nonostante abbia solo 31 anni (23/8/1983), ha esordito in Serie A nel lontano 2002 con la casacca dell'Anzio appena diciottenne, poi nel corso della carriera ha giocato in due piazze importanti come Bologna e Nettuno (6 stagioni) dove si è affermato come pitcher di grande affidabilità e qualità. Nel 2013 con la Fortitudo vinse l'European Cup in Finale proprio contro Rimini (anche se non giocò), mentre in campionato ottenne buone cifre. In Regular Season lanciò 41.2 riprese (15 apparizioni) totalizzando una media Pgl di 3.89 condita da 49 strike-out, ed impreziosita da 4 salvezze (3v 0p). Nella post season è stato impiegato per due volte in semifinale, in 7.2 riprese lanciate ha ottenuto una media Pgl di 1.17 (0v 1p).

Nell'ultima stagione il neo Pirata si è ben comportato nelle fila del giovane Nettuno2 dove ha disputato un ottimo campionato, in 34.1 inning lanciati ha messo a segno ben 35 k e concesso appena 11 basi ball, totalizzando una vittoria a fronte di 3 sconfitte (Pgl 2.88). In Coppa Italia, il nuovo rinforzo neroarancio è stato impiegato in 7 occasioni (tutte da partente), qui ha lanciato 51.1 riprese confezionando ben 51 strike-out per un Era totale di 2.45 (4v 1p). Queste positive prestazioni, gli sono valse la convocazione del manager azzurro Mazzieri per prendere parte agli Europei, poi persi in Finale contro l'Olanda. Nel Torneo Europeo ha disputato due partite contro Belgio e Spagna (entrambe da starter) lanciando 9.2 inning per una media Pgl di 4.66 (13k).

L'altro colpo di mercato dei Pirati è Filippo Bertolini, lanciatore destro classe 1989 (13 Ottobre), nativo di Reggio Emilia, dove con la squadra della sua città ha giocato in massima serie nel 2009 e nel 2013. Nella sua ultima esperienza in IBL con la casacca della Palfinger ha lanciato 76.1 riprese ottenendo 57 strike-out per una media Pgl di 6.96 (3v 7p) in 17 presenze (13 da partente). Nella scorsa stagione il neo Pirata è stato firmato dal Piacenza (serie A Federale). Con la formazione piacentina ha prodotto ottimi numeri, in 14 partite (sempre da partente) ha lanciato 91.1 inning di grande qualità (Pgl 1.67), impreziositi da 127 k (23 basi ball concesse) per una media battuta concessa agli avversari di appena .185 (7v 1p). Nei playoff, Bertolini ha confermato il suo alto rendimento, nelle 4 gare disputate (0v 2p) dove ha totalizzato un Era complessivo di 1.45 in 31 riprese lanciate (31 strike-out e appena 8 basi ball concesse).

"Sono molto felice di questa chiamata – afferma il reggiano – avevo altre offerte, ma non potevo dire di no ad una squadra forte come il Rimini. Sono molto carico per questa nuova stagione, sarà molto stimolante per me disputare l'European Cup e puntare insieme ai miei compagni al massimo degli obiettivi. Conosco già tanti giocatori della squadra, non avrò problemi ad ambientarmi."

Cristiano Cerbara
Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento