Al Rimini un duello d’altri tempi: uno a zero!

La squadra di Catanoso vince di misura una grande sfida di lanciatori. Decisivi i cambi in pedana. Zileri segna il punto decisivo all'ottavo sul singolo di Romero. Stasera a Rimini il terzo incontro

Rimini riscatta la sconfitta in gara-2 aggiudicandosi di misura (1-0) il secondo equilibratissimo incontro della serie giocato ieri sera al "Cavalli" di Parma, ma l'impressione è che la squadra di Munoz abbia fallito una grandissima occasione per riaprire i giochi per la qualificazione alla finale.
Grandi emozioni fin da due ore prima dell'inizio della sfida, con tantissimi bambini presenti nel piazzale dietro le tribune e sul campo piccolo del centro "Aldo Notari" con le divise delle loro società. Quando mancano pochi minuti al play-ball eccoli tutti sul campo, pronti ad accompagnare, mano nella mano i giocatori di Parma e Rimini sulla linea di foul alla chiamata dello speaker Gianluigi Calestani. Poi Luca Faroldi, vincitore del Premio Pavarotti, prende in mano il microfono e intona l'inno di Mameli. Arriva così l'atteso momento dell'inizio e i due lanciatori, Yepez per Parma, Ekstrom per Rimini, iniziano a sfidarsi a "pallate" e tengono gli spettatori incollati ai seggiolini per tutto il match. Che scorre via equilibratissimo, anche se l'inerzia sembra essere dalla parte dei ducali, che al terzo inning potrebbero già passare in vantaggio, con Scalera, che apre il turno con una battuta che passa sotto le gambe a Santora, poi dopo il "K" subito da Leoni avanza fino in terza sulla valida di Desimoni, ma quando Benetti mette per terra il bunt non rischia la corsa a casa base alimentando i rimpianti parmigiani dopo il terzo out di Marval, eliminato in prima.
Al quarto Camilo (ascolta qui la sua intervista) inizia con un singolo l'attacco di Parma, Sambucci viene colpito, ma Poma, dopo aver fallito due volte il bunt termina al piatto e ne Imperiali, ne Scalera riescono a trovare la mazzata de vantaggio. Al quinto Spinelli spinge in seconda Bertagnon con un bunt di sacrificio, Babini lo manda in seconda battendo la prima valida riminese, poi, dopo il secondo out, Di Fabio al piatto, Zileri forza tutti i sacchetti con la base ball. E' la grande occasione per Rimini, che Santora spreca dopo la visita di Lono a Yepez, battendo un pop fly che Scalera trasforma nell'out che chiude la ripresa. Al sesto Parma fallisce un tentativo di batti e corri con Sambucci e Camilo viene eliminato nel tentativo di raggiungere la seconda, mentre al settimo, quando Ekstrom lascia il monte al mancino Escalona con due out e Scalera in prima, Munoz inserisce il destro Giannetti per Leoni, ma il nettunese termina strike-out. Parma inizia l'ottava difesa con ancora Yepez sul monte, ma il partente venezuelano concede la base ball a Zileri, che arriva in seconda sull'eliminazione in prima di Santora e poi porta in vantaggio il Rimini spinto a casa base da Romero che colpisce un singolo a sinistra con due strike. Parma ha due attacchi per pareggiare, ma Escalona è perfetto, chiude l'ottavo affrontando solo tre battitori e inizia il nono lasciando al piatto Camilo. Dopo la base ball guadagnata da Sambucci, Munoz si gioca la carta Fanfoni per il mancino Poma, ma la mossa non sortisce l'effetto sperato perché l'ex Crocetta va strike-out, imitato subito dopo da Imperiali e la partita termina con l'esultanza riminese. Questa sera terza sfida in riva al Marecchia: Parma deve assolutamente vincere per restare vivo. Si sfidano i lanciatori italiani.

IL TABELLINO DI BASEBALL.IT

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.