Anche Bologna vittima del Padova "ammazza grandi" 

Ennesimo sgambetto dei patavini che dopo aver sconfitto i campioni d'Italia di San Marino si impongonoi 5-2 anche sui bolognesi che perdono l'imbattibilità stagionale 

C'è una prima volta per tutto, questa sera la UnipolSai Assicurazioni, sconfitta per 5 a 2 sul campo del Padova Tommasin, ha verificato sulla propria pelle questo detto popolare accusando la prima sconfitta stagionale (compreso il precampionato) e sporcando per la prima volta la casellina degli errori difensivi, commettendone un paio, forse non decisivi per il risultato ma cartina tornasole di una serata totalmente negativa, che nulla toglie al merito dei patavini, già apprezzati a Bologna in gara1.
Ha funzionato lo "switch" dei lanciatori dei rossi veneti, che questa sera hanno proposto il partente Ronald Uviedo (5 inning, 2 valide una base ball e 6 strikeout) con un setup di Enrico Crepaldi e chiusura di Acosta, ma ad onor del vero i battitori felsinei già avevano faticato non poco contro gli italiani, anzi questa sera hanno segnato il doppio dei punti rispetto alla partita del Gianni Falchi.
Tre valide alla fine, pur con il doppio di Nelson Perez, anche se accompagnate da sette passaggi gratuiti (3 dei quali conquistati da Claudio Liverziani), non potevano essere sufficienti per rimontare il "big inning" di cinque punti, a proposito, i primi subiti dai biancoblu nella IBL 2014, che hanno messo in ginocchio al quarto inning Luca Panerati, confermato partente.
Due basi ball a Chapelli e Sciacca senza eliminati erano capitalizzate dalle valide di Max Sartori (doppio) e Pacini. Con due out sul tabellone era la volta di Riccardo De Santis, che però riempiva le basi con quattro ball a Sandalo e subiva il singolo di Raffaele Medoro (2 su 3), che "sparecchiava", complice anche un errore di Perez. La reazione felsinea era immediata ma parziale.
Al quinto inning era Sabbatani a segnare a basi piene su un errore del ricevitore, mentre al sesto una battuta in diamante di Rodriguez convertiva l'ennesimo passaggio gratuito conquistato dal capitano.
L'ultima occasione non la coglieva all'ottavo inning lo stesso Rodriguez con Liverziani e Perez in posizione punto, dopo il doppio in piedi del dominicano.
I manager hanno presentato formazioni diverse rispetto a gara1, con il ritorno per i biancoblu di D'Amico a difendere il cuscino di terza base e Sabbatani a ricevere (una valida per entrambi). Riposo per Malengo, con il capitano di nuovo all'esterno destro e Rodriguez nel ruolo di battitore designato.
Infine, Filippo Crepaldi ha chiuso la rotazione dei pitcher felsinei lanciando l'ottava ripresa senza nulla concedere.

UnipolSai Bologna 000 011 000 = 2
Padova Tommasin 000 500 00X = 5

Bologna: Infante ss (0 su 2), Ambrosino ec (0 su 3), Liverziani ed (0 su 1), Perez es (1 su 2), Rodriguez dh (0 su 4), Vaglio 2b (0 su 4), Grimaudo 1b (0 su 4), Sabbatani r (1 su 4), D'Amico 3b (1 su 3). Tot: 3 su 27.
Lanciatori: Panerati (L, 3.2 rl, 3 bv, 4 p, 4 pg, 4 bb, 0 so), De Santis (3.1 rl, 2 bv, 1 p, 0 pg, 1 bb, 5 so), Crepaldi F. (1 rl, 0 bv, 0 p, 0 pg, 0 bb, 1 so).
Padova: Sandalo 2b (1 su 3), Medoro ed (2 su 3), Pestana r (0 su 4), Chapelli es (0 su 2), Sciacca ec (0 su 3), Sartori 1b (1 su 3), Sguassero dh (0 su 4), Pacini 3b (0 su 3), Epifano ss (0 su 3). Tot: 5 su 28.
Lanciatori: Uviedo (W, 5 rl, 2 bv, 1 p, 0 pg, 4 bb, 6 so), Crepaldi E. (2.1 rl, 0 bv, 1 p, 1 pg, 2 bb, 0 so), Acosta (1.2 rl, 1 h, 0 p, 0 pg, 1 bb, 0 so).
Note. Doppi: Perez, Sartori; RBI: Rodriguez, Sartori, Pacini.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.