Grosseto si candida per un ruolo da protagonista

La società maremmana, ammessa al campionato di serie A federale 2014, sta costruendo un roster di qualità, con tre campioni d'Europa in carica, tanti ex Bbc e un gruppo di giovani per garantire un futuro roseo

Tre campioni d'Europa in carica, cinque giocatori e due tecnici che hanno cucito almeno una volta lo scudetto sulla maglia, dieci atleti che hanno già militato in IBL. A Grosseto sta nascendo una squadra dai grandi numeri, un lusso per il campionato di serie A federale. ll presidente Mazzei, il general manager Banchi e il direttore sportivo Boni stanno pensando in grande e dopo aver fatto rinascere nel giro di cinque giorni la società che ha partecipato all'Italian Baseball League 2012 le stanno dando una identità che sembra piacere ai migliaia appassionati maremmani e agli stessi protagonisti.
Di strada ne ha già fatta molto il nuovo gruppo, dopo aver annunciato la svolta, con la scissione dal Mastiff di Danilo Biagioli, che andrà avanti con le proprie gambe e che all'inizio della settimana dovrà dare le garanzie tecniche ed economiche ai vertici della franchigia, l'avvocato Paolo Ceciarini e il vicesindaco Paolo Borghi.
LO STAFF. Prima di tutto Boni, Banchi e Mazzei si sono preoccupati di costruire le basi, nel segno della grossetanità, mettendo insieme uno staff a chilometri zero, guidato da Paolo Minozzi, sessantenne bandiera del Bbc Grosseto, del quale è stato manager nel 2008 e 2009. Minozzi, head coach della nazionale Centro Cadetti, ha voluto accanto a sé collaboratori fidati ed appassionati. La scelta è ricaduta su Luca Moretti, ex diesse del Bbc tricolore nel 2004-2007, tornato sul diamante per fare il bench-coach; Emiliano Ginanneschi, che farà il pitching coach; Silvio Balducci, Carlo Del Santo, Enrico Franceschelli, coach di qualità. A supportare il gruppo di tecnici ci saranno Gianni Natale e Massimo Baldi, preparatore atletico e fisioterapista della nazionale italiana di Marco Mazzieri, che lavoreranno al fianco del "dottore del baseball" Claudio Pagliara.
ROSTER DA IBL. Una volta sistemato l'aspetto tecnico, il Grosseto si è occupato di costruire un roster accattivante, che permettesse di dare il via al progetto voluto da Paolo Borghi per la rinascita del baseball a Grosseto. La priorità, anche quando durante il tentativo di accordo con il Mastiff di Biagioli, sono sempre stati gli ex Bbc, quei giocatori che dopo le disgraziate vicende di Grosseto, iniziate nell'autunno 2011 con la scomparsa del sodalizio che ha messo in bacheca quattro scudetti e una coppa campioni. Insieme all'annuncio della nomina di Minozzi a capo allenatore è arrivato il "presente" di Luca Bischeri, l'ultimo capitano biancorosso, tornato indietro sulla decisione di appendere gli spikes al chiodo; di Andrea Sgnaolin, rientrato nella sua città d'adozione dopo l'esperienza di Nettuno e Andrea De Santis, tornato nella mischia dopo un anno di inattività forzata, a causa della rinuncia dell'Arezzo alla A.
Nei giorni scorsi hanno sposato il progetto di Grosseto Gabriele Ermini, che ha preferito tornare a casa, dopo tre stagioni alla Fortitudo Bologna, sapendo che Mazzei e i suoi collaboratori hanno come obiettivo finale un ritorno ai vertici nazionali; e Junior Oberto, dopo la stagione a Bologna, felice di poter risalire sul mound dello Jannella, su cui nel 2007 ha firmato un indimenticabile perfect game.
«Siamo purtroppo partiti tardi – si rammarica Luca Moretti – altrimenti sarebbero stati con noi anche Manuel Bindi (che si è accasato a Padule) e Riccardo De Santis, che ha scelto Bologna. Per loro il ritorno è comunque solo rimandato. E siamo felici dell'entusiasmo che accompagna questa rinascita».
Nel gruppo che da martedì prossimo, 4 marzo, inizierà ufficialmente la preparazione (in questi giorni hanno lavorato i lanciatori, anche se alla fine c'erano tutti), si sono aggregati, strada facendo, Andrea Grilli, esterno ex Castiglione che dopo l'esperienza 2012 con il Grosseto aveva sbattuto la porta dello spogliatoio Mastiff dopo un solo incontro; Emanuele Ermini, che a 41 anni, chiede solo qualche turno e la possibilità di dare un contributo alla crescita dei giovani. Dopo la stagione di Parma (2-1, 8.22) ha voluto far parte del roster biancorosso anche Andrea Starnai, che ha tutte le caratteristiche per diventare il nuovo Riccardo De Santis.
L'incertezza che continua a regnare nel Mastiff, con il diesse Funzione che continua a ripetere «Metteremo in piedi una squadra parecchio meglio dell'anno scorso», senza annunciare nessun ingaggio (sono stati messi sotto contratto solo gli stranieri Marquez e Molina), ha convinto due ex mastini a scegliere il Grosseto, il 26enne interbase Livinston Santaniello, il migliore nel box a .273, nella tormentata annata conclusa con 3 misere vittorie, e il ricevitore Antonio Giovannini, classe 1992, l'unico ad aver battuto un fuoricampo nella squadra di Biagioli.
Un ritorno a casa è stato anche quello di Laureano Cufré, 24 anni, lanciatore italoargentino, che nel 2006 e nel 2007 giocò nelle giovanili dello Junior Grosseto su consiglio dello zio Ernesto Comoglio (voluto da Mazzotti), e che è stato ingaggiato dal Grosseto tre buone stagioni a Codogno, con una media pgl di 2.33, con 10 gare da partente sulle 13 disputate. «Ci potrà comunque dare una mano anche nel box: l'anno scorso ha chiuso a 373 con 3 fuoricampo e 15 punti battuti a casa», sottolinea il diesse Alessandro Boni.
SPAZIO AI GIOVANI PROSPETTI – Nell'accordo sottoscritto da cinque società maremmane, diventate poi sei con l'ingresso della Grosseto Baseball, è stato specificato che una particolare attenzione andrà rivolta al settore giovanile. Per questo il Grosseto ha voluto nel roster un gruppo di talenti dello Junior Grosseto che potranno crescere e diventare in futuro titolari della squadra di IBL. Uno di loro, Giacomo Marano, potrebbe essere gettato nella mischia da subito, in seconda base, mentre gli altri si ritaglieranno spazi strada facendo. Sono entrati nel roster i lanciatori Simone Zanobi, Jacopo Piccini, Mirko Pancellini; gli interni Giacomo Marano e Alessandro Pivirotto; l'esterno Francesco Brandi. E proprio ieri si è aggiunto Luca Righeschi, diciannovenne ricevitore del Maremma (promosso in serie B nel 2013), cresciuto nell'Airone Sticciano ed ex cadetto dello Junior. Per completare la formazione, che può puntare ad essere protagonista in A federale, mancano adesso uno straniero (nel taccuino un cubano di grande esperienza, ma anche due ex lanciatori di IBL) e magari un altro veterano (piace l'esterno Santolupo) per essere sicuri di non fallire l'obiettivo.

IL ROSTER
Lanciatori: Andrea Starnai, Junior Oberto, Laureano Ezequiel Cufré, Jacopo Piccini, Simone Zanobi, Mirko Pancellini.
Ricevitori: Antonio Giovannini, Luca Righeschi, Luca Bischeri.
Interni: Emanuele Ermini, Livinston Santaniello, Andrea Sgnaolin, Giacomo Marano, Alessandro Pivirotto, Massimo Banchi, Samy Ramirez Villanueva
Esterni: Gabriele Ermini, Andrea De Santis, Francesco Brandi, Andrea Grilli.

Informazioni su Maurizio Caldarelli 460 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.