La Farma Crocetta riparte da "Jack" Bettati

La società ha affidato la conduzione della prima squadra al suo ex lanciatore che da pochi mesi aveva terminato la carriera. Il suo entusiasmo in vista della nuova avventura con tanti giovani. In arrivo Burlea per rinforzare il monte

La Farma Crocetta ha rotto gli indugi e dopo un lungo periodo di consultazioni e riflessioni ha deciso di affidare la guida tecnica della prima squadra ancora una volta ad una persona che già faceva parte dell'ambiente. Dopo Danilo Gradali tocca infatti all'ex capitano Giacomo Bettati, ormai bianco-azzurro da ben dieci stagioni, dopo la lunga militanza nelle file dell'Oltretorrente divisa in due periodi, con in mezzo l'esperienza di due anni (1998-99) con la divisa del Cariparma (due Coppe dei Campioni vinte).
"Jack", "Cic" per gli ex compagni, aveva deciso di appendere il guantone al chiodo solo al termine della passata stagione e aveva già iniziato a collaborare con lo staff tecnico dello Junior Parma in vista della nuova avventura della società di via Parigi nel campionato di serie B. Ma alla chiamata della Farma era impossibile dire di no, sia, per ragioni affettive che per lo stimolo che trasmette la possibilità di guidare in prima persona la squadra maggiore di una società prestigiosa, oltretutto in serie A Federale.
La scelta di affidare la squadra, ad un ragazzo (compirà 35 anni il 25 aprile) alla prima esperienza da tecnico, non intimorisce il presidente Gianni Ferrarini: «Avevamo già l'idea che facesse l'allenatore una volta smesso di giocare. Credo che con i tanti giovani che ci sono in squadra sarà una bella esperienza per lui» ha dichiarato sicuro il massimo dirigente della società di San Pancrazio.
La chiamata del Direttore Sportivo Andrea Picelli è stata una sorpresa:«Non me l'aspettavo; poi c'ho pensato su e mi sono detto che posso essere in grado di farlo» dichiara Bettati che così prosegue nella disamina della nuova avventura «Ho giocato in diversi ruoli e questo mi aiuta maggiormente, poi in questi anni mi sono istruito con diversi corsi. In queste prime settimane ho avuto una sensazione un po' strana perché mi sentivo ancora un loro mezzo compagno di squadra; i giovani mi hanno sempre rispettato quando ero in campo e davo sempre loro una mano in determinate situazioni per cui il passaggio "dall'altra parte" non mi crea grossi problemi. Gradali e prima di lui Mazzoni in questi anni di serie A federale hanno fatto un ottimo lavoro; rispetto a me hanno avuto a disposizione una squadra più formata per cui il lavoro che mi attende è un po' diverso; col fatto di avere molti giovani in squadra dovrò curare maggiormente i fondamentali e la parte dell'attitudine. Alcuni di loro sono già ben formati e su di loro faccio molto affidamento. Sarà una bella sfida, sia per me che per loro».
Sciolto il nodo relativo all'allenatore, la società, di comune accordo con il tecnico, ha già iniziato a disegnare la squadra per il prossimo campionato di A Federale. Il gruppo sarà pesantemente ringiovanito: all'abbandono dell'attività da giocatore dello stesso Bettati e di Daniele Saccò, si sono aggiunte le partenze di Lorenzo Gradali e Alessandro Fanfoni, cooptati dal Parma baseball, ma anche dei tre "collecchiesi" Luca Ferrarini, Andrea Gandolfi e Alberto Tonelli, che hanno deciso di tornare alla loro squadra di origine. Le prime novità dovrebbero arrivare dal monte di lancio. La società al momento non conferma, ma pare ormai certo l'arrivo del rumeno ex Parma Mihai Burlea, al quale verrà affidato il ruolo di partente in gara-1. Affiancherà i confermati Bocchi, Corsaro e La Rocca. Si attendono poi conferme riguardo all'ingaggio di altri giovani provenienti da società della provincia.
Novità anche all'interno dello staff tecnico, con il più che probabile ritorno di Matteo Paini che aveva terminato due stagioni fa la sua carriera di giocatore proprio con la divisa della Farma.

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.