Castagnini… e due! E' ancora "Player of the Week"

Per la seconda volta nel mese di aprile, il giovane terza base veronese – protagonista fra le fila della Creighton University – conquista il prestigioso riconoscimento di "Giocatore della Settimana" nella Missouri Valley Conference in NCAA

Giocando per un attimo con le assonanze si può dire che mentre il Paganini musicista non ripeteva, il promettente interno veronese Federico Castagnini lo fa eccome sui diamanti della NCAA. Per la seconda volta nel mese di Aprile è stato infatti nominato "Player of the Week" nella Missouri Valley Conference, primo Blue Jays a conquistare l'ambito riconoscimento in questo 2013, grazie alle strepitose performance nelle ultime 4 vittorie ottenute dalla Creighton University.
Castagnini è stato protagonista assoluto, battendo dapprima il doppio che ha rotto l'equilibrio sul 4-4 nella sfida vinta dai suoi nettamente per 12-4 contro Kansas, poi si è ripetuto nel trittico contro Southern Illinois totalizzando 6 valide sulle 11 apparizioni al piatto ed in particolare è stato suo l'RBI decisivo, con una volata di sacrificio, nel secondo inning del confronto vincente di sabato scorso. Notevoli le cifre settimanali complessive di Federico: 8 su 16 in battuta ( perfetta media .500), 7 punti battuti a casa e 4 segnati con una media bombardieri di 563!
Come già abbiamo avuto modo di sottolineare su Baseball.it, il giovane prodotto del vivaio dei Dynos Verona abbina ad una ottima padronanza difensiva sul cuscino di terza, seppur alla sua prima esperienza in questa posizione in carriera, una buonissima velocità sulle basi e grande disciplina al piatto,dote quest'ultima che gli ha permesso di assicurarsi lo spot numero 2 nell'ordine di battuta nel lineup di Creighton. I Blue Jays stanno andando oltre le più rosee aspettative ed occupano ota la terza posizione nella classifica di Conference subito alle spalle delle capofila Missouri State e Wichita State che sfideranno proprio mercoledì prossimo primo maggio nei due ultimi trittici di stagione regolare, con in palio la testa di serie più alta possibile per il successivo torneo della Missouri Valley Conference.
Intanto Castagnini e compagni sono attesi questo week-end da tre interessanti match contro i rivali storici di Nebraska, Rutgers ed Oklahoma State nell'ambito del TD Ameritrade Classic che si giocherà sull'omonimo diamante di casa di Creighton,nonché tradizionale sede delle "College World Series" NCAA di metà Giugno.

Informazioni su Andrea Palmia 121 Articoli
Andrea Palmia è nato a Bologna il 4 aprile 1968 e vive nel capoluogo emiliano con la moglie Aurora e la figlia Lucia di due anni. Laureato in Pedagogia con una tesi sperimentale sui gruppi ultras, lavora dal 1995 come educatore professionale con utenti disabili mentali e fisici. Appassionato di sport in genere ed in particolare di quelli americani, ha sempre avuto come sogno nel cassetto quello di fare il giornalista sportivo. Dal baseball giocato nel cortile del condominio con una mazza scolorita alle partite allo stadio Gianni Falchi con i fuoricampo di Roberto Bianchi e Pete Rovezzi, il passo è stato breve. Fortitudino nel DNA, nutre una passione irrazionale per i "perdenti" o meglio per le storie sportive "tormentate" fatte di pochi alti e di molti bassi.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.