Collado, uno switch-hitter per dare costanza a Ronchi

E' l'ultimo tassello dei New Black Panthers prima del debutto il 6 aprile a Grosseto contro il Mastiff Arezzo. 31enne dominicano di Moca, è arrivato in Italia nel 2004 ad Avigliana, poi a Redipuglia, Modena e infine a Torino

A Ronchi dei Legionari arriva Jordano Collado ed è l'ultimo colpo di mercato prima dell'inizio della Italian Baseball League fissato per il 7 aprile prossimo. Collado nato a Moca, nella Repubblica Dominicana, il 16 dicembre 1981, è uno switch-hitter che completa in questo modo il roster dei New Black Panthers agli ordini del manager Paolo Da Re, dei coach Alberto Furlani e Jesus Torres e del pitching coach Rolando Cretis.
Ottima mazza dal rendimento costante, in difesa ricopre il ruolo di ricevitore ma può essere schierato anche come prima e terza base. Arrivato in Italia nel 2004 ad Avigliana dove ha giocato fino al 2006 con media battuta sempre superiore a .350, nel 2007 passa ai Rangers di Redipuglia dove risulta il miglior battitore con .434 di media. Quindi Modena e poi dal 2009 a Torino con la Juve ‘98 dove nell'ultima recente stagione chiude con .397 nel box.
Collado è l'ultimo tassello dei New Black Panthers di Ronchi dei Legionari che sul fronte degli stranieri, ha riconfermato il lanciatore americano Matt Litzinger, mentre ha acquisito il venezuelano Jesus Yepez. Ed ancora in prestito da Bologna è arrivato Elia Pasquali e dai Staranzano Ducks, l'esterno Nicolas Centini. Approdano, provenienti dai Rangers di Redipuglia con i quali è stato stretto un forte accordo di collaborazione, Francesco Miani ed Omar Polo, ai quali si aggiunge l'esterno Ivan Cechet. Riconfermato anche il forte interno sloveno Jacob Trobec. L'esordio dei New Black Panthers in IBL è per il 6 aprile, a Grosseto, contro il Mastiff Arezzo, mentre sabato 13 aprile arriverà allo stadio Enrico Gaspardis la Fortitudo Bologna. Avviata anche la campagna abbonamenti al costo di 70 euro intero e 40 euro, ridotto, per 18 partite che, a Ronchi dei Legionari, si giocheranno il sabato. "Affrontiamo questa nuova stagione consci del fatto di essere matricole – spiega il vicepresidente Gaspare Petralia – ma anche con tutte le carte in regola per essere protagonisti di una brillante stagione, una stagione fatta di entusiasmo e di voglia di riempire gli spalti del nostro stadio".

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.