Classic, Italia in diretta da Phoenix su ESPN America HD

Dal 2 marzo in esclusiva sul canale 214 di Sky la terza edizione del WBC. Così gli azzurri in TV: giovedì 7 marzo alle 21 contro il Messico, venerdì 8 alle 20.30 (Canada) e nella notte tra sabato 9 e domenica 10 marzo alle 3 (USA)

Dal 2 al 19 marzo sarà ESPN America HD (canale 214 di Sky) a trasmettere in diretta esclusiva la terza edizione del World Baseball Classic con le star del panorama mondiale; tra queste, il venezuelano Miguel Cabrera, vincitore nel 2012 della tripla corona, Ryan Braun (USA), Joe Mauer (USA), Justin Morneau (Canada), Jimmy Rollins (USA), Miguel Tejada (Repubblica Dominicana) e Joey Votto (Canada), tutti eletti in passato Most Valuable Player. Sul diamante anche l'americano R.A. Dickey, premiato al termine della scorsa stagione con il Cy Young Award come miglior lanciatore della National League. In più, nei roster delle 16 nazioni partecipanti figurano i nomi di 45 All-Stars della Major League.
Nel girone A, in programma dal 2 al 6 marzo al Fukuoka Yahoo! Japan Dome, si affrontano Brasile, Cina, Cuba e Giappone. L'incontro di apertura del girone vede di fronte il Giappone, vincitore delle prime due edizioni, e il Brasile, alla prima apparizione nella rassegna iridata. Il match va in onda, in diretta, su ESPN America HD sabato 2 marzo alle ore 11.
Nel gruppo B, in calendario dal 2 al 5 marzo all'International Baseball Stadium di Taichung, a Taiwan, si scontrano invece Australia, Taipei, Corea e Olanda. Il primo incontro è tra la Corea, finalista nella prima edizione del 2009, e l'Olanda. Il match va in onda, in differita, su ESPN America HD sabato 2 marzo alle ore 22.00.
Il raggruppamento C, che si disputa dal 7 al 10 marzo all'Hiram Bithorn Stadium di San Juan, a Porto Rico, è composto invece da Repubblica Dominicana, Spagna, Venezuela e i padroni di casa di Porto Rico. Il match d'esordio vede in campo Venezuela e Repubblica Dominicana, in diretta su ESPN America HD nella notte tra giovedì 7 e venerdì 8 marzo a mezzanotte e mezzo.
Il Chase Field e il Salt River Field, in Arizona, ospitano invece gli incontri del girone D, cui partecipano, dal 7 al 10 marzo, Canada, Messico, Stati Uniti e Italia. Il Salt River Fields ospita il primo incontro tra Italia e Messico, in diretta su ESPN America HD giovedì 7 marzo alle ore 21. La nazionale americana, guidata da Joe Torre, fa invece il suo esordio contro il Messico. L'incontro, che si gioca al Chase Field, a Phoenix, va in onda in diretta su ESPN America HD nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 marzo alle ore 3.00 (in replica, sabato 9 marzo alle ore 14.00).
Il primo turno è all'italiana, tutte le squadre si affrontano tra loro. Le prime due classificate di ciascun girone accedono alla seconda fase, che prevede due gironi, uno si gioca dall'8 al 12 marzo al Tokyo Dome, in Giappone, l'altro dal 12 al 16 marzo al «Marlins Park» di Miami, in Florida. Le prime e le seconde squadre classificate accedono poi al Championship Round, in calendario dal 17 al 19 marzo all'«AT&T Park» di San Francisco.

ECCO NEL DETTAGLIO LE PARTITE DELLA PRIMA FASE IN ONDA SU ESPN AMERICA HD

Taipei – Australia, in diretta nella notte tra venerdì 1 e sabato 2 marzo alle ore 5.00
Giappone – Brasile, in diretta sabato 2 marzo alle ore 11.00
Olanda – Corea, in differita sabato 2 marzo alle ore 22.00
Taipei – Olanda, in diretta domenica 3 marzo alle ore 7.30
Giappone – Cina, in diretta domenica 3 marzo alle ore 11.00
Cuba – Cina, in diretta lunedì 4 marzo alle ore 8.30
Australia – Corea, in diretta lunedì 4 marzo alle ore 11.30
Australia – Olanda, in diretta nella notte tra lunedì 4 e martedì 5 marzo alle ore 5.30
Cina – Brasile, in diretta martedì 5 marzo alle ore 9.30
Corea – Taipei, in diretta martedì 5 marzo alle ore 12.30
Cuba – Giappone, in diretta mercoledì 6 marzo alle ore 11.00
Italia – Messico, in diretta giovedì 7 marzo alle ore 21.00
Repubblica Dominicana – Venezuela, in diretta nella notte tra giovedì 7 e venerdì 8 marzo alle ore 00.30
Italia – Canada, in diretta venerdì 8 marzo alle ore 20.30
Porto Rico – Spagna, in diretta venerdì 8 marzo alle ore 23.30
Usa – Messico, in diretta nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 marzo alle ore 3.00 (in replica, sabato 9 marzo alle ore 14.00)
Spagna – Repubblica Dominicana, in diretta sabato 9 marzo alle ore 17.00
Italia – Usa, in diretta nella notte tra sabato 9 e domenica 10 marzo alle ore 3.00
Canada – Messico, in differita domenica 10 marzo alle ore 14.30
Usa – Canada, in diretta domenica 10 marzo alle ore 21.00
Porto Rico – Repubblica Dominicana, in diretta nella notte tra domenica 10 e lunedì 11 marzo alle ore 00.30

PILLOLE SU ESPN

Con base a Bristol, nel Connecticut, è leader mondiale nel campo dello sport entertainment con un portfolio che comprende più di 50 attività multimediali nel settore sport. ESPN è proprietà all'80{1ae8c9ebe72911bc77164f5704b7c846f48587b67c3e10834f8e9e147797309a} di ABC, Inc, che fa parte di The Walt Disney Company. La Hearst Corporation detiene una quota del 20{1ae8c9ebe72911bc77164f5704b7c846f48587b67c3e10834f8e9e147797309a} in ESPN. ESPN International è proprietaria – in tutto o in parte – di 34 network televisivi al di fuori degli Stati Uniti, oltre a figurare in altre aree di business, che permettono a ESPN di raggiungere i telespettatori in 194 Paesi. In Europa, ESPN oggi è presente con un portfolio di televisioni e siti internet che includono ESPN Classic, ESPN America, ESPNsoccernet, Cricinfo, Scrum.com, ESPN360 and Racing-live.com. ESPN Classic Sport possiede oggi 5 reti (UK, Francia, Italia e nel circuito paneuropeo), è disponibile in più di 40 Paesi. ESPN America detiene i diritti di trasmissione di NFL, NHL, MLB e del Football e del Basketball NCAA in tutta Europa, ed è visibile in 43 Paesi. Soccernet è il sito di riferimento per tutti gli appassionati di calcio; le versioni francese, tedesca, spagnola, italiana del sito sono state lanciate nel maggio 2007. ESPN ha invece acquisito cricinfo.com – sito di riferimento per gli appassionati di cricket – e scrum.com – sito di riferimento per gli appassionati di rugby – nell'estate del 2007. ESPN360.com – Il portale Internet con contenuti per la banda larga – è stato invece lanciato in Europa nel gennaio del 2008. Nell'agosto dello stesso anno, ESPN ha acquisito il sito di motori più importante al mondo, Racing-Live.com.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.