IBL 2 e serie A federale insieme per la regular season

Il consiglio federale riunitosi a Parma ha deliberato su date e svolgimento dell'attività agonistica 2013. All Star Game a Ronchi dei Legionari il 6 luglio. Tre gironi per A federale e IBL 2, play-off separati

A margine della Coach Convention, in corso di svolgimento all'Hotel Parma&Congressi, ha avuto luogo un'intensa seduta del Consiglio Federale, preceduta dal saluto del Presidente della FIBS Riccardo Fraccari a tutti i tecnici presenti in una gremitissima sala conferenze dell'albergo.
"Contrariamente a quanto solitamente succede in momenti di crisi – ha spiegato orgoglioso- noi non tagliamo, anzi, vogliamo rinforzarci le spalle!" Il discorso di Riccardo Fraccari ha toccato svariati argomenti di stretta attualità, dal problema delle tasse gare all'introduzione delle accademie regionali, che andranno ad aumentare l'intensità del lavoro sui giovani atleti che la federazione sta da anni portando avanti con l'Accademia nazionale e il progetto verde azzurro.
Il Consiglio federale, iniziato attorno alle ore 15,00, ha salutato l'ingresso del segretario generale Giampiero Curti, che succede a Marcello Standoli: "Ringrazio tutti per come sono stato accolto- sono state le sue prime parole parole -Spero di ricambiare con il lavoro e la disponibilità, nel prossimo futuro".
Poi tante decisioni importanti dliberate dal consiglio, riguardanti l'attività agonistica 2013. Stabiliti data e luogo dell'All Star Game dell'IBL, che si disputerà il 6 luglio a Ronchi dei Legionari. Il Torneo delle Regioni delle categorie giovanili è invece in programma dal 27 al 30 giugno, mentre il Mondial Hit si svolgerà dal 6 all'11 agosto. Entrambe le manifestazioni avranno luogo a Nettuno.
Novità per quanto riguarda serie A federale e IBL2, che vivranno una prima fase a tre gironi misti, con classifiche separate, mentre le loro strade si divideranno per i play-off che si svolgeranno con le seguenti modalità:
IBL 2: post season a 4 squadre, le prime di ogni girone più la miglior second ache uscirà da un concentramento. Obbligo di utilizzo di 7 ASI e 5 Under 23.
Serie A Federale: 4 concentramenti a 3 squadre. Le vincenti disputeranno le semifinali al meglio delle tre partite, mentre la serie finale sarà giocata sulla lunghezza delle cinque partite. Sarà permesso l'utilizzo di un giocatore straniero con visto di lavoro subordinato sport e obbligatorio schierare 8 atleti ASI.
Questa la composizione dei gironi della prima fase:
GIRONE A: Codogno, Bollate 1959, Milano Senago, Crocetta Parma, Oltretorrente (A) ; Novara, Piacenza, Collecchio (IBL 2)
GIRONE B: Padova, Sala Baganza, Redskins Imola, Modena, Bologna Athletics (A); Rovigo, Rimini, Castenaso (IBL 2)
GIRONE C: Arezzo BC, Padule, Anzio, Urbe Roma, Cus Messina (A); Macerata, Nettuno (IBL 2)
Una tassa sarà a carico delle società partecipanti ai gironi A e B (1500 euro per le società di A federale, 750 per quelle di IBL 2) e redistribuita alle partecipanti al girone C, costrette a trasferte più onerose.
Per quanto riguarda la Coppa Italia le squadre saranno suddivise in 4 gironi e, dopo una fase di sola andata, le vincenti giocheranno la Final Four.
Ogni squadra di A potrà tesserare uno straniero con visto di lavoro subordinato sport e dovrà mettere in campo 8 atleti di scuola italiana in ogni partita. Non sono previste retrocessioni.
Alla Italian Softball League sono iscritte 11 squadre, divise in 2 gironi: nel girone A figurano Bollate, Legnano, La Loggia, Nuoro, Bussolengo, Collecchio, mentre nel girone B Caserta, Forlì, Blue Girls BO, Urbe Roma, Unione Fermana.
Ogni squadra potrà tesserare 3 straniere (sia con visto di lavoro subordinato/sport, sia in Italia con regolare permesso di soggiorno per studio, lavoro o ricongiungimento familiare) e dovrà schierare ogni partita 8 giocatrici ASI. Si giocherà con una formula che prevede andata, ritorno e intergirone. I dettagli dell'intergirone verranno finalizzati nella riunione delle società aventi diritto, che si terrà domenica 20 gennaio. Anche la formula della Coppa Italia sarà posta al vaglio delle società.
Il campionato non prevede retrocessioni, in quanto l'intenzione è ampliarlo a 14 squadre entro la stagione 2014. Alla Serie A2 softball parteciperanno 13 squadre divise in 3 gironi. Nel girone A Rovigo, Staranzano, Alpina TS, Dynos VR e Wild Pitch Bussolengo, nel girone B Saronno, Bulls Rescaldina, Caronno e Old Parma, nel girone C Chieti, Arezzo, Liburnia e Sestese. Si giocherà con una formula di andata, ritorno e andata. Le prime 2 di ogni girone daranno vita a 2 concentramenti. Le vincenti saranno promosse nella ISL 2014, mentre le seconde si giocheranno l'ultimo posto disponibile in una serie di sfide.
E' stato poi introdotto il concetto di atleta straniero di scuola italiana. Ossia, Gli atleti stranieri che hanno iniziato a giocare in Italia dalla categoria Cadetti (o Cadette) o inferiore sono equiparati agli atleti ASI per i campionato di Serie A, B e C baseball; ISL, A2 e B softball. Nei campionati di Serie A baseball e nella Italian Softball League potranno scendere in campo in numero massimo di 2.
Partirà poi la prima accademia regionale in Piemonte. A questo proposito il consiglio federale ha nominato Paolo Castagnini coordinatore del progetto accademie regionali.

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.