Cariparma: Freddy Parejo sostituto di Desimoni?

La società ducale ha da tempo ottenuto la disponibilità del giocatore. Nei giorni scorsi però Desimoni ha accettato le richieste del Parma che ora deve scegliere oppure… intanto Mascitelli e Pelosi entrano nello staff tecnico

Sarebbe il ventottenne venezuelano Freddy Parejo (nato a La Guaira il 16 ottobre 1984), in forza alle Aguilas de Zulia il sostituto di Stefano Desimoni individuato dal Cariparma per ricoprire il ruolo di esterno centro.
Una media battuta vita di .262 con 23 fuoricampo e ben 281 punti battuti a casa in 8 stagioni nel baseball pro USA, dal 2004 al 2011. Ha iniziato la sua carriera nel baseball organizzato con i Milwaukee Brewers, nella squadra di Rookie League dell'organizzazione, poi la salita, fino al AA toccato nel 2008 ad Huntsville e al AAA nel 2009 a Nashville, pur per sole 16 partite. L'ultima stagione nel baseball USA è stata quella del 2011 a Rockford, terminata con una media di 256, e una On Base {6884f85d838a4f635a6028cdd6f721fcf8043ef41efbe52f92a1122cd4679503} di 303, quello che più importa al Parma, dovendo, almeno queste erano le intenzioni iniziali, Stefano Desimoni, il lead-off. Pare però che sul finire della scorsa settimana il mancino ducale abbia comunicato la sua intenzione alla società. Che ora, avendo già raggiunto l'accordo con il venezuelano, deve decidere quale dei due giocatori tenere in rosa. A meno di novità sul fronte economico, al momento non immaginabili.
Freddy Parejo è un battitore destro, riconosciuto per la sua regolarità, sta ora disputando la fase finale della liga professional de Venezuela con le Aguilas de Zulia ed è fortemente caldeggiato dal manager del Cariparma Orlando Munoz, che nella squadra sudamericana è il coach di battuta.
L'impressione è che la società ducale fosse ormai rassegnata a dover perdere il suo lead-off e abbia puntato forte su questo giocatore che ha dato da tempo la sua disponibilità a vivere un'avventura nel campionato italiano. A questo punto, la retromarcia di Desimoni è arrivata quasi come un fulmine a ciel sereno, pur se, ovviamente accolta in modo molto positivo. C'è comunque una terza, remota, possibilità, legata probabilmente anche alla scelta di Marco Grifantini. Se il forte lanciatore californiano dovesse accettare le condizioni della società e tornare nel ducato per la quinta stagione, ecco che la dirigenza non sarebbe costretta ad ingaggiare un secondo lanciatore straniero da affiancare al confermatissimo Sanchez e potrebbe fare un sacrificio per portare a Parma anche Parejo, che quando Sebastiano Poma terminerà la sua esperienza nel college USA, potrebbe tornare utile in una delle due partite settimanali anche come battitore designato o terza base, ruolo già ricoperto nelle Minor Leagues, pur se in modo sporadico. Le prossime ore saranno decisive, in settimana la società, che ieri ha comunicato sul proprio sito ufficiale l'ingresso nello staff tecnico di Mario Mascitelli come hitting-coach e Roberto Pelosi come allenatore dei ricevitori, dovrebbe ufficializzare gli ultimi innesti, tra i quali un lanciatore italiano e, probabilmente, un utility, entrambi, rigorosamente provenienti dalla Franchigia o comunque da società vicine. Per ribadire una volta di più la filosfia che caratterizza il Cariparma baseball da alcune stagioni.

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.