Capolavoro Mazzotti, la Spagna va al Classic

Battuto il forte Israele (9-7 al decimo inning). Il manager italiano che ha portato le furie rosse al WBC 2013: "Loro molte più chance ma in una partita tutto può succedere. Una determinazione incredibile e tanta umiltà"

La Spagna tra le grandi del baseball. Mauro Mazzotti e le sue "furie rosse" hanno compiuto un'altra straordinaria impresa stanotte a Jupiter, dopo 4 ore e mezza di gioco e davanti a quasi 4.500 spettatori, dominando il fortissimo Israele e agguantando una storica qualificazione al World Baseball Classic 2013. Due punti segnati all'inizio del decimo inning con due out grazie al singolo dell'interbase Yunesky Sanchez (4 su 6 e 3 punti battuti a casa) hanno infatti regalato la vittoria in Florida per 9-7 a quella nazionale spagnola che solo una settimana fa aveva conquistato il terzo posto all'Europeo contro un'altra tosta rivale come la Germania. Terza affermazione di fila dopo quelle ottenute ai danni di Francia e Sudafrica.
Uno scontro epico quello di domenica notte, quasi impari, contro Israele che aveva allestito una formazione nata per vincere: 4-5 elementi di triplo A, tantissimi di doppio più altri dal singolo contro gli spagnoli dell'italiano Mazzotti, il manager dei record (5 scudetti in 4 "piazze" diverse), che aveva invece a disposizione tre lanciatori dalle leghe indipendenti, tutti gli altri dall'Europa (2 dalla IBL, 1 da Tenerife) e vari prospect. E per sottolineare l'impresa anche Marca, il maggior quotidiano sportivo spagnolo, ha dedicato un ampio reportage titolando "El beisbol español hace historia".
Mazzotti dopo l'ultimo out è uscito dal dug-out emozionatissimo stringendo e muovendo le mani come non si rendesse conto di quanto accaduto: "Loro avevano molte più chance ma in una partita tutto può succedere – ha detto a Baseball.it Mauro Baseball.it mentre a Fort Lauderdale si stava imbarcando per rientrare in Italia – Siamo cresciuti, non c'è dubbio. Lunedì dopo l'Europeo siamo partiti, due giornate di allenamento con gli altri che ci hanno raggiunto in Florida, poi tutti in campo. Il trionfo su Israele? Ce l'abbiamo fatta con una determinazione incredibile e tanta ma tanta umiltà. Ci siamo qualificati al massimo torneo nel baseball, ma che pathos fino alla fine. La festa l'abbiamo fatta lì, in diamante, felicità pura senza champagne. E' stato come rivivere la vittoria sulla Germania".

Informazioni su Filippo Fantasia 666 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.