IBL: pubblico in calo anche nei playoff (-16{cbc9c2ecb3177d6eb29d8a0f1892b37a09d3821fbc1c8c94ee92bf433c23e560})

18.020 spettatori contro i 21.470 del 2011 per le 18 gare disputate nel round robin. Nettuno squadra più seguita in casa (9.500 presenze in 3 incontri), Rimini in trasferta (6.450). Nelle finali 9.500 presenze in 6 partite, 27.500 l'anno scorso

Neanche gli attesi playoff 2012 riescono a ribaltare il trend negativo relativo al numero di spettatori della Italian Baseball League. Se nella regular season si era registrata una diminuzione di pubblico di circa il 18{cbc9c2ecb3177d6eb29d8a0f1892b37a09d3821fbc1c8c94ee92bf433c23e560} rispetto al 2011, nella fase di round robin il calo è stato di circa il 16{cbc9c2ecb3177d6eb29d8a0f1892b37a09d3821fbc1c8c94ee92bf433c23e560}: in base all'analisi effettuata da Baseball.it, indagine basata esclusivamente sui dati contenuti nei tabellini statistici della FIBS, si è infatti passati dai 21.470 spettatori del 2011 ai 18.020 di quest'anno che hanno assistito a 18 incontri disputati da San Marino, Rimini, Nettuno e Bologna.
Resta sempre garauno il match più seguito (11.800 presenze pari al 65.48{cbc9c2ecb3177d6eb29d8a0f1892b37a09d3821fbc1c8c94ee92bf433c23e560} del totale), garadue ne raccoglie 3.550 (19.7{cbc9c2ecb3177d6eb29d8a0f1892b37a09d3821fbc1c8c94ee92bf433c23e560}) e garatre 2.670 (14.8{cbc9c2ecb3177d6eb29d8a0f1892b37a09d3821fbc1c8c94ee92bf433c23e560}).
E' il Nettuno la squadra più seguita in casa (totale 9.500 spettatori in 3 incontri, media 3.167), quindi Rimini (3.300 su 4 gare, media 825), Bologna (2.620 in 6 gare, media 437) e San Marino (2.600 presenze in 5 gare, media 520).
In trasferta è invece il Rimini la formazione che ha richiamato più spettatori (6.450 in 5 incontri fuori casa, media 1.290), seguito dal San Marino (4.570 in 4 gare, media 1.143), Nettuno (3.900 in 6 gare) e Bologna (3.100 in 3 incontri, media 1.033). Nella fase di round-robin, l'incontro con il primato di presenze spetta a Nettuno-Rimini del 1° agosto (4-2 per i Pirati allo Steno Borghese) con 4.500 spettatori, seguito da Nettuno-San Marino del 25 luglio con 3.000 spettatori sempre allo Steno Borghese (3-0 per la Danesi). Il record "in negativo" va al match Bologna-San Marino (5-2 per i Titani) del 4 agosto con 120 spettatori.
Relativamente alle recenti Italian Baseball Series, gli spettatori che hanno assistito alle 6 sfide tra i neocampioni della T&A San Marino ed il Rimini sono stati complessivamente 9.500 (l'anno scorso per i sette match scudetto tra San Marino e Nettuno erano stati 27.500) Nel dettaglio gara-1 e gara-2 al Serravalle sono state viste rispettivamente da 1.500 e 1.000 spettatori, per le tre partite allo Stadio dei Pirati 2.000, 1.500 e 1.500, infine 2.000 spettatori per la gara che ha assegnato lo scudetto 2012.

Informazioni su Filippo Fantasia 667 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.