Nettuno campione 2012 nella Second Division della IBL

Dopo aver regnato in regular season la Danesi si assicura il titolo vincendo le tre gare giocate al Borghese, rimontando le due sconfitte rimediate a Piacenza. Decisiva la vittoria in gara5 per 3-1. Cianfriglia: "Una vittoria di tutti"

Il Nettuno riesce nella rimonta vincente. Dopo essere andati sotto nella serie la Danesi ribalta il risultato e trionfa nel campionato di Ibl2 conquistando il secondo titolo in tre anni di esistenza di questa divisione. In gara5 sfida stellare sul monte con Santo Hernandez a sfidare Mejias del Godo. Straordinaria la prestazione del partente nettunese che chiude con una sola valida al passivo dopo sei riprese e con 8 K messi a segno. La vittoria, però, è firmata da Remigio Leal che chiude le sue tre riprese con 4 K.
La gara resta in equilibrio fino al settimo. L'unica occasione di rilievo fino a quel momento è stata con Caradonna nel box due out e basi piene al quinto, ma la rimbalzante del capitano nettunese è facile preda della difesa piacentina.
Al settimo il Nettuno riesce a portarsi in vantaggio. Paolino Ambrosino battezza la partita del rilievo Murari con un singolo e tocca la terza sul sacrificio di Grimaudo. Dopo l'intenzionale a Bergolla (ph per Morville) arriva la volata di sacrificio di Trinci che vale l'1-0. All'ottavo il singolo di Martone e la volata di sacrificio di Imperiali fanno entrare i punti del 3-0, mentre il singolo di Riccio al nono serve solo per fissare il punteggio finale sul 3-1.
Il Nettuno festeggia il titolo di Ibl2 dopo una stagione iniziata così e così, ma che dal girone di ritorno della regular season a questa finale ha visto una squadra praticamente perfetto: "Dobbiamo ringraziare la società che ci ha permesso di scendere in campo con una squadra competitiva e Ruggero Bagialemani per la collaborazione con la Ibl1 – commenta il manager Pietro Cianfriglia – ma non bisogna dimenticare che questi ragazzi hanno conquistato anche il primo posto in regular season e la gran parte del merito è loro. Questa è una vittoria di tutti e siamo soddisfatti di averla ottenuta riscattando l'ultimo posto della passata stagione".

Avatar
Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento