E ora San Marino vuole chiudere i conti

Contro Parma, in trasferta, l'occasione per Bindi eliminare i ducali di Gerali dalla corsa alla post-season. Sfida dal sapore antico tra il Rimini e il Grosseto. Nettuno (in casa con il Novara) e Bologna (ospite del Godo) possono allungare il passo

San Marino va a Parma in cerca di vittorie pesanti verso la post season, Bologna affronta in trasferta il Godo e difende il primato, Nettuno ospita Novara e cerca di tornare a un "tris" di vittorie dopo la bella qualificazione in European cup, mentre per Rimini l'impegno contro Grosseto è pieno di insidie.

L'anticipo (che va anche in tv alle 22,30) vede i campioni d'Italia che sono meno brillanti di un anno fa sfidare i ducali che sono all'ultima spiaggia. Perdere tre volte ma anche due significherebbe dire addio al girone di semifinale. Bindi ammette che la sua formazione arriva a una serie decisiva e spera sempre in un attacco che finora è rimasto l'unica garanzia: 300 di media e 19 fuoricampo, il migliore dell'Ibl, mentre pesano i 33 errori in difesa. Sul mound terzo posto con 2,85 di pgl. Il diamante è il tallone d'Achille anche dei parmigiani che di errori ne hanno commessi 48 e non brillano affatto sul monte (5,35 la media) mentre nel box sono quarti come squadra.

La capolista Unipol proverà a chiudere il discorso qualificazione con uno sweep contro i "goti" che non sono più quelli sorprendenti di avvio stagione. La squadra di Marco Nanni ha costruito il suo primato su un attacco che batte a 289 (secondo in Ibl) la difesa che ha commesso meno errori (24) e un monte che è una garanzia (2,4, il migliore del torneo).

Nettuno ha la possibilità di allungare contro Novara capace finora solo dell'exploit contro Grosseto. La Danesi nelle difficoltà dà il meglio di se' come è stato in Olanda. Il rocambolesco addio di Sadler e Crescenzi che non può giocare rilanciano l'orgoglio nettunese. Contro i piemontesi l'occasione è ghiotta per mettere altro fieno in cascina.

La sfida tra Grosseto e Rimini richiama sfide d'altri tempi. I maremmani sono sempre insidiosi, in attacco sono al terzo posto dell'Ibl con 278 (gli adriatici quinti, 262) ma sul monte e in difesa hanno ancora troppi problemi. L'esatto contrario della squadra di Catanoso che ha commesso solo 25 errori e sul monte ha 3.01 di media. Da questa giornata, comunque, uscirà certamente un quadro più delineato della classifica. Parma spera in un recupero miracoloso, Nettuno e le altre l'esatto contrario…

Commenta per primo

Lascia un commento