Bologna soffre ma vince la battaglia contro i Pirates

Finisce 4-3 per l'Unipol al primo extrainning dopo una serie di colpi di scena: con L&D in vantaggio all'ottavo per 3-1, Nanni scuote i suoi che pareggiano subito. Poi al decimo la stoccata vincente grazie a Malengo, vincente Nick Pugliese

Quella tra Bologna e Amsterdam è stata una sfida infinita e sofferta (finita al primo supplementare con l'Unipol in festa), bellissima e appassionante (tanti capovolgimenti di fronte), prestigiosa apertura del girone sammarinese della European Cup. E con due mostri come Matos e Cordemans a confrontarsi senza esclusione di colpi, uno show realmente da palati fini. I due pitcher non faticano a macinare un out dopo l'altro e alla fine del terzo inning le valide sono ancora a zero, con gli unici arrivi in base rappresentati da un colpito (Nooij), un errore (Gerard su Sabbatani) e una base ball (Infante). Nella parte alta del 4° Sidney De Jong batte il primo singolo ma è nel corso dell'attacco bolognese che le cose cambiano davvero. Sato indovina un triplo a destra a un centimetro dalla linea di foul e Castellitto è bravo a portarlo a casa con una lunga volata al centro per l'1-0 emiliano.
Al sesto inning un Matos fin lì eccellente va in difficoltà quando viene colpito da Hato (singolo interno) e soprattutto Sidney De Jong, autore dell'homer del sorpasso, una linea direttamente sul tabellone segnapunti che vale il 2-1 per i Pirates. Dopo le valide di Isenia e Berkenbosch, Matos è sostituito da Romero che chiude l'inning senza ulteriori danni. All'8° doppio di Isenia e singolo di Bas De Jong valgono l'allungo olandese sul 3-1, ma basta aspettare il cambio di campo per il pareggio. D'Amico e Infante centrano i singoli che significano cambio sul monte L&D tra Cordemans e Koks, con la successiva valida di Liverziani ad accorciare sul 3-2. L'errore di Gerard su Sato riempie i cuscini, la volata di Castellitto vale il pareggio (3-3) con Vaglio che finisce però F8 e la Fortitudo che non sfrutta la situazione di due in base.
Al 9° Pugliese sostituisce Romero ma per il resto non succede nulla e si va agli extra inning. Al 10° siamo in regime di tie-break, con Amsterdam che mette in prima Connor, in seconda Gerard e a battere Hato. Nel box bunt di Hato ma Gerard è eliminato in terza per il primo out. Sidney De Jong invece finisce k e lo stesso Hato si allontana troppo dalla prima per la terza eliminazione (colto fuori base). Bologna va con D'Amico in prima, Malengo in seconda e a battere Infante. Il lead-off felsineo mette giù a sinistra un bunt perfetto. Sarebbe un singolo da basi piene ma il rilievo olandese Koks scavalca Isenia, nel tentativo di assistenza in prima, e Malengo ne approfitta dalla terza per segnare il punto della vittoria bolognese. Finisce 4-3 per l'Unipol.

L&D AMSTERDAM – UNIPOL BOLOGNA 3-4 (10°)

AMSTERDAM: Connor ec (0/4), Hato 2b (2/5), S. De Jong dh (2/5), Isenia 1b (1/4), B. De Jong ed (2/3), Berkenbosch es (2/4), Aussems ss (0/2), Nooij r (0/2), Gerard r (0/4).
BOLOGNA: Infante ss (0/3), Ermini es (1/4), Liverziani ed (2/4), Sato ec (1/4), Castellitto dh (0/2), Vaglio 2b (0/4), Sabbatani r (0/4), Malengo 1b (1/4), D'Amico 3b (1/4).

AMSTERDAM: 000 002 010 0 = 3 bv 9 e 3
BOLOGNA: 000 100 020 1 = 4 bv 7 e 1

PRESTAZIONE LANCIATORI: Cordemans (i) rl 7.1, bvc 5, bb 1, so 8, pgl 2; Koks (L)rl 1.2, bvc 2, bb 0, so 1, pgl 0; Matos (i) rl 5.2, bvc 5, bb 1, so 6, pgl 2; Romero (r) rl 2.2, bvc 4, bb 0, so 2, pgl 1; Pugliese (W) rl 1, bvc 0, bb 0, so 1, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di S. De Jong (2p. al 6°), triplo di Sato, doppio di Isenia.

Alessandro Labanti
Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento