La Farma blocca i Campioni d'Italia

Buon pareggio contro l'Arezzo dei leoncini parmigiani che si aggiudicano una rocambolesca gara-1 con l'inusuale punteggio di 20-14, ma poi cedono le armi nel finale di gara-2 per 9-1

La striscia vittoriosa della Farma si ferma a quota cinque. Un pari in casa dei campioni dell'Arezzo può comunque dirsi risultato positivo. Dopo essersi assicurati gara-1 a suon di legnate, i leoni si sono fermati dinnanzi ai lanci di Perez Silfa autore di un complete game. Gara 1 è stata a dir poco scoppiettante. I sei punti del secondo inning, ai quali ha contribuito il primo fuoricampo (da due punti) con la casacca Crocetta di Mattia Campanini, non sono stati bottino rassicurante. I tricolori serie A federale hanno recuperato fino al 6-4 del quinto, la Farma ha risposto accelerando ulteriormente (nei sei punti del sesto inning incidono gli errori difensivi e l'homer da tre di Saccò) ma dopo la discesa dal monte di Gradali (5.0rl, 10bv) arriva il terremoto aretino. Baez, che viene tolto dopo soli quattro uomini, e Bozzani crollano e i padroni di casa segnano la bellezza di nove punti. La Farma è sotto 13-12. Bozzani e Bassi poi riescono a contenere l'attacco avversario e nel mentre la Farma si riporta sopra 15-14 prima di cedere il posto all'esperto Del Sante il quale, invidioso, ruba la scena ai compagni. Non solo zittisce l'attacco dell'Arezzo negli ultimi tre inning ma mette a segno un grande slam al nono che mette la parola fine sul film di gara-1, chiusa sul 20-14.

Nel secondo match, il punto segnato al primo attacco da Ferrarini, su balk, è stato purtroppo l'unico per la Farma. Santos invece ha subito pesantemente l'attacco aretino (7rl, 9bv, 5p) che si è vendicato con i fuoricampo: due "solo homer" di Sforza (al 2° e la 6°) ed uno da due di Di Mattia al nono su Baez. Al settimo la Farma ha avuto un'occasione per provare ad accorciare le distanze ma dopo aver messo in base i primi due battitori per valida (sei in totale di cui due a testa per Mattia Campanini e Ferrarini) sono arrivate tre eliminazioni. Finisce 9-1 per l'Arezzo.

Avatar
Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento