San Marino dilaga, finisce 17-4 sul Parma

Va alla T&A di Bindi il recupero di gara-3. Diciotto le valide dei Titani (3 fuoricampo per Imperiali, Duran e Yepez) contro le 7 dei ducali (due per Giannetti). Sul monte vince Granados, perdente Pizziconi

Rotonda vittoria della T&A che nel recupero di gara-3 con Parma prima va sotto nel punteggio ma poi risorge e chiude 17-4 con la manifesta dopo tre fuoricampo (Imperiali, Duran e Yepez) e battute extra-base (18 le hit complessive). Vincente è Greg Palanzo, rilievo del partente Granados.
Al primo inning non succede nulla di rilevante, ma al secondo ecco che Granados viene colpito da un Cariparma vivo e reattivo. Il singolo di Sambucci e il doppio di Giannetti valgono lo 0-1 ducale, mentre la valida di Scalera porta a casa anche il raddoppio (0-2). Al terzo Burlea lascia il posto a Giovanelli, accolto da Francesco Imperiali immediatamente con un fuoricampo che dimezza le distanze. Un solo-homer che vale l'1-2 per una T&A che tenta in tutti i modi di riprendere il controllo delle operazioni. Un errore al quarto di Yepez sulla battuta di Scalera manda a punto Bertagnon, in seconda su doppio e in terza su singolo di Giannetti (1-3).
Nella parte bassa dello stesso inning però cambia tutto in maniera definitiva. La T&A diventa dirompente sul terzo pitcher (Pizziconi) proposto dal manager ospite. Si inizia con l'out al volo di Ramos, poi però ecco doppio di Yepez, singolo di Mazzuca (2-3), errore sulla battuta di Reginato, Imperiali che ne porta a casa un altro (3-3), doppio di Albanese del vantaggio (4-3) e singolo di Bittar (5-3). I punti sono già quattro, ma non finisce qui: Avagnina infila un'altra valida e soprattutto Duran la sbatte fuori per un homer da tre punti che significa 8-3. Una tempesta che sembra non avere fine neanche su Corsaro, che affronta al piatto Yepez e si becca subito un altro fuoricampo, quello del 10-3. Nove punti che vogliono dire in sostanza partita chiusa, ma San Marino spinge ancora e trova la manifesta con le segnature prodotte al quinto e al sesto.
Al quinto Palanzo, salito per Granados, subisce il quarto punto Cariparma (base a Scalera con i cuscini carichi), poi la T&A allunga ancora col doppio da 2 punti di Bittar (12-4) e con un errore della difesa che fa entrare il 13-4. Al 6°, infine, 5 valide per quattro punti compresi i doppi di Reginato, Bittar e Avagnina. T&A straripante, finisce 17-4 al settimo.

Commenta per primo

Lascia un commento