Serie A 2012… si ricomincia a fare sul serio (2a parte)

Domani la prima giornata, ecco il quadro. Il Bancaetruria Arezzo campione d'Italia è la squadra da battere. Ecco l'analisi del girone A, dove l'Urbe Roma di Guglielmo Trinci ha fatto le cose in grande e vuole dire la sua

Parte la serie A federale, con un girone da 9 squadre – quello A, nel centro sud, e uno da 10, il B. Si parte domani per andare avanti, senza soste, fino al 5 agosto. Semifinali al meglio delle tre partite il 2 e 3 settembre, mentre la serie che assegnerà il titolo – finito nel 2011 ad Arezzo – si giocherà al meglio di cinque incontri dal 9 al 17 settembre. L'ultima del girone B retrocede direttamente, le none classificate – invece – si affrontano al meglio di tre incontri nei play out e la perdente va in B federale. Spazio anche alla Coppa Italia con la final four tra 25 e 26 agosto.

Il fatto che sia l'Arezzo la squadra campione – e ancora oggi candidata a fare una grande stagione – ci offre l'opportunità di parlare del girone A. Con i confermati Sforza e Patrone e un impianto capace di demolire gli avversari a suon di valide gli aretini restano una formazione di assoluto rispetto. Chi ha fatto le cose in grande è l'Urbe Roma che non nasconde le sue velleità. Squadra affidata a Guglielmo Trinci, arrivi importanti da Nettuno (Schiavetti, Pizziconi e Costantini su tutti) e da Anzio (Rodà e Scorziello) fanno dei capitolini una vera e propria corazzata.

Dietro tutte le altre, a cominciare proprio dall'Anzio che per il primo anno si presenta ai nastri di partenza senza Carlo Morville manager. La scelta è caduta su Renato Bulfone, le partenze sono state compensate da diversi giovani e qualche ritorno, ma sul monte di lancio c'è sicuramente quello più importante ovvero Luis Heredia al quale un aiuto può sempre arrivare da Mario Sangilbert. Roster alla mano (e domani pubblicheremo le schede delle squadre pervenute alla nostra redazione) nelle condizioni dell'Anzio si trovano anche Sala Baganza – che ha nel lanciatore Angel Calero la sua punta di diamante, sei anni nelle minors dei Mets – e Modena che ha fatto un paio di innesti. Anche il Crocetta può dire la sua, mentre sembrano meno attrezzate – almeno sulla carta – Athletics Bologna che arriva dal ripescaggio, Cus Messina (ma attenzione a Torres sul monte, la sua gara lo scorso anno era pressoché sempre vinta) e soprattutto la neo promossa Mastiff Arezzo che darà vita a un insolito derby nella città toscana. Campionato, fra l'altro, tosco-emiliano con due sole trasferte più a sud ovvero Anzio e Messina.

Questo il programma completo della prima giornata. Nel girone A, si affrontano Anzio-Comcor Modena, Mastiff Arezzo-Bologna Athletics, Urbe Roma-ETecno Sala Baganza, Farma Crocetta-Cus Messina. Riposa: Bancaetruria Arezzo Nel girone B, CS Medical Codogno-Palfinger Reggio Emilia, Old Rags Lodi-Bollate, Icm Ponte di Piave-Rangers Redipuglia, Juve '98-Padova, New Black Panthers-Ilcea Rovigo.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.