IBL2, Piacenza e Rimini su tutti

Dopo la prima giornata la Rebecchi Nordmeccanica e Rimini guidano il campionato grazie alle doppietta su Junior Grosseto e Danesi Nettuno e domenica prossima si ritroveranno subito uno contro l'altra

Lo Junior Grosseto si deve arrendere come i "fratelli maggiori" della Ibl1 alla franchigia Godo. Il Piacenza dimostra carattere e qualità in gara1 riuscendo a rimontare dalla situazione di 4-2. Botta e risposta al quinto con il Piacenza che prima ribalta la situazione portandosi sul 5-4, e poi incassa il pari con i singoli di Ferretti e Righeschi e con 2 basi ball a Piccini e Magara concesse da Gabbiani, che ha rilevato il partente Gremi. Il Piacenza segna 4 volte tra il sesto e il settimo sul rilievo Zombi (salito sul monte al posto di Mega al quinto). Al settimo il Grosseto si riporta in partita pareggiando il match, ma Calderon consegna la vittoria ai piacentini grazie ad un triplo che manda a casa Epifano (in base con un singolo) fissando il punteggio sul 9-10. Per il Piacenza vittoria di Castagna e Salvezza di Anelli. In gara2 i partenti sono Sciacca per il Grosseto e Alessio Angelucci per Piacenza. Alessio Angelucci scende dopo due inning per Murari sul punteggio di 2-2. Murari incassa il vantaggio grossetano con il sacrificio di Billi. Murari e Sciacca prendono in mano la partita concedendo solo una valida a testa fino al sesto inning. Al settimo cambiano i lanciatori e si sblocca la situazione. Per il Grosseto sale Borgi, mentre per il Piacenza è il turno di Perez. Un errore di Monaci, un lancio pazzo ed un sacrificio fanno segnare Cristalli. Il Grosseto si riporta subito in vantaggio 4-3 approfittando di un ingresso in partita balbettante di Perez, ma un big inning da sette punti all'ottavo fa completare lo sweep agli emiliani. Al Grosseto non basta un Edoardo Scala in grande spolvero in attacco (3/5 in gara1; 3/4 in gara2) per ottenere almeno una vittoria in questo debutto.
Rimini vince entrambe le partite con il Nettuno, ma non senza soffrire. I nettunesi partono forte con i doppi di Sellaroli e Nestore Morville. Nella parte bassa del primo inning il Rimini si porta in vantaggio con l'homerun da due punti di Simone Pandolfi. Al secondo segna ancora il Rimini grazie ad un lancio pazzo di Andreozzi che fa segnare Galluzzi in terza con un singolo ed un errore, e con il triplo di Fabbri che portano il punteggio sul 4-1. Nettuno non ci sta e segna tre punti al terzo. Tartaglia apre con un singolo e viene seguito in base dai 4 ball concessi a Morville. Il 4-2 arriva con il singolo di Francesco Mercuri, mentre i due punti del pari arrivano con l'errore di Fabbri. S'instaura un equilibrio che si protrae fino sesto con i romagnoli che si riportano in vantaggio grazie a un singolo di Cit. Il Nettuno pareggia al settimo con un azione identica al terzo inning: Singolo Tartaglia, base a Morville e singolo Mercuri. Partita decisa al settimo con il Rimini che fissa il punteggio sul 7-5. Finisce all'extrainning, invece gara2. Sul monte si sfidano Roberto Rodo per il Nettuno e Alessandro Biondi per il Rimini. Passa in vantaggio il Nettuno con il singolo di Mattiello che fa segnare Morville. Il Rimini non sfrutta una situazione di basi cariche al terzo, ma riesce comunque a portarsi in vantaggio al sesto: Mattia Pandolfi apre la ripresa con un doppio, mentre un errore Francesco Mercuri permette a Cit di arrivare in base e di far segnare Pandolfi. Il singolo di Papini, vale il 2-1 Rimini. Il Nettuno pareggia subito: Montecchi apre con un base su ball e poi segna il pari grazie a due errori difensivi. La gara si decide al decimo quando con 2 out il Rimini batte tre valide in sequenza con Pellegrini, Papini e Di Fabio.
Pareggio tra Catenaso e Collecchio. Alla squadra di Ibl2 del Bologna non bastano in gara1 due fuoricampo di Bassani e Breveglieri. La partita si accende al quinto inning. Sulla situazione di 2-2 il Collecchio allunga. Dorante, tra i più positivi dei suoi, ruba la seconda e avanza in terza sul singolo di Ugolotti e segna con un errore di Fabbri. I singoli di Pessina e Lori portano il punteggio sul 5-2. Il Castenaso accorcia con il fuoricampo di Bassani al quinto e si porta sul 5-4 al settimo con D'Amico che sfrutta un errore di Sabbatani e segna sul singolo di Fabbri. Il Collecchio allunga in maniera decisiva all'ottavo segnando 4 punti, a nulla serve il fuoricampo bolognese di Breveglieri da tre punti all'ultimo attacco. Yomel Rivera, che ha esordito in Ibl1 sul monte di Parma in una gara col Nettuno lo scorso anno, grande protagonista sul monte, firmando la salvezza lanciando gli ultimi due inning e assicurando la vittoria di Francesco Dazzi. In gara2 la coppia Bassani – Fabbri spiana la strada verso il pari del Castenaso. Il primo entra all'ottavo inning con un out da completare e con i suoi sotto di un punto. Non si può chiedere di più ad un pitcher che in 1,1 mette 4 strikeout firmando la vittoria. L'altro grande protagonista è stato l'esterno sinistro Alessandro Fabbri. Alla fine 2/2 nel box con 3 rbi ed un homerun da due punti decisivo al settimo inning che rimette in gioco i bolognesi andati sotto 4-1 al terzo col Castenaso che accorcia al terzo con due punti prima del rush finale per il pareggio della serie.
L'altro pareggio di giornata arriva da Senago Milano United ed Hotsand Macerata. I marchigiani in gara1 rimontano nel finale assicurandosi la vittoria. Partono forte i lombardi che al primo inning rispondono subito al vantaggio dell'Hotsand con 4 punti lanciati da un triplo che vale due rbi di Milani. Il Macerata accorcia al secondo sul 4-2. A ribaltare la situazione in favore dei marchigiani è un big inning da 4 punti al quinto con un singolo da 2 rbi di Francesco Cingolani ed un errore di Lo Monaco che fa entrare altri 2 punti. Al settimo lo United pareggia sul 6-6. Il Macerata tra l'ottavo e il nono firma la vittoria. All'ottavo il 7-6 arriva con una base ball a Parra e un triplo di Serrani, nell'ultimo inning tre punti marchigiani fissano il punteggio sul 10-6. In gara2 netta affermazione, invece, del Senago Milano United con un grandissimo Alessandro Bortolomai che chiude la partita con 4/5 nel box 3 punti segnati e 5 battuti a casa lanciando i suoi verso la vittoria per manifesta 13-3 che porta la firma di Andrea Sala.
Prossimo turno subito big match tra le prime in classifica con il PIacenza che ospita Rimini Riviera Giovani. Grosseto e Nettuno cercano la prima vittoria rispettivamente contro Macerata e Castenaso. Chiudono il turno Collecchio e Senago Milano United

Avatar
Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento