Luis Maza e Marcos Tabata per Rimini?

Due venezuelani per completare il parco stranieri dei Pirati. Come si vocifera da tempo, l'interno ex Grosseto sarà il nuovo terza base dei neroarancioni, vicini anche al 25enne rilievo l'anno scorso in Independent League con Wichita

E' ormai in dirittura d'arrivo l'annuncio del nuovo contingente straniero dei Pirati. Nuovo per tre-quarti visto che l'hawaiano Brandon Chaves, uno dei pochi a salvarsi per davvero nel deludente 2011, sarà ancora l'interbase della squadra condotta da Chris Catanoso.

Nuovi per la casacca neroarancione, ma non per le voci di mercato che già da qualche settimana li accomunano alla società del presidente Zangheri, sono il venezuelano ex grossetano Luis Maza che allo Stadio dei Pirati andrà a difendere nell'hot-corner e l'esperto pitcher dominicano Francisco Cruceta, probabilmente il nuovo partente di Rimini.

Questo perché, al posto dell'annunciato Ramon Ramirez che ha poi preferito i soldi della lega messicana, dovrebbe arrivare in Romagna il 25enne venezuelano Marcos Tabata, classico rilievo dalla palla pesante. Nessuna conferma dalla società ma i rumors su questo giovane pitcher si sono infittiti nelle ultime ore a tal punto da poterlo considerare a un passo da Rimini. Destro nato il 12 giugno 1986 a Punta de Mata, Tabata è entrato nel 2007 nell'organizzazione dei New York Mets arrivando a lanciare in Singolo A avanzato nel 2010 con St. Lucie (24 strike-out e 10 basi ball in 20.1 riprese lanciate con 3,48 di media pgl) mentre l'anno scorso era in Independent League a Wichita: 3-0 il bilancio in 34.2 inning (2 gare da partente) e ancora un alto numero di eliminazioni al piatto (32). Soltanto 6 gli homer concessi dal 2007.  

Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.