Parma, bufera sullo stadio Cavalli

Un reportage fotografico realizzato da Marco Vasini e apparso oggi nell'edizione parmigiana del sito Internet de "La Repubblica" documenta l'attuale situazione strutturale dell'impianto. La replica del club e le reazioni dei lettori

"Il nuovo stadio di baseball? Fa acqua da tutte le parti". E' questo il titolo di un'ampio reportage fotografico pubblicato oggi pomeriggio nell'edizione parmigiana del sito Internet de "La Repubblica" e realizzato dal fotografo Marco Vasini all'interno degli spogliatoi dello stadio "Nino Cavalli" che ne documentano l'attuale situazione strutturale.
La testata online evidenzia come, nonostante l'impianto abbia "solo due anni di vita, è costato circa 4 milioni di Euro e fa acqua da tutte le parti. Spogliatoi allagati, muri del tunnel di battuta che si sfogliano,pareti della palestra con la muffa, lampade al neon sul soffitto marce e piene di acqua piovana". Poi spiega che "dal giorno dell'inaugurazione lo stadio è in attesa del trattamento di impermeabilizzazione delle tribune, ma il Comune di Parma, per mancanza di fondi ha posticipato i lavori".
La società ASD Baseball Parma non sembra aver però gradito l'iniziativa del fotografo e ha immediatamente replicato con una nota ufficiale a commento della gallery e apparsa anche sul proprio sito istituzionale: "La società sportiva ASD Baseball Parma, presa visione di foto pubblicate sulla rete internet in data odierna, relative ad alcuni problemi dello stadio Cavalli, rende noto di non aver autorizzato l'accesso di un fotografo ai locali della struttura e di essere pertanto estranea all'iniziativa. L'ASD baseball Parma, dispiaciuta per l'accaduto, ritiene indispensabile precisare di non aver mai voluto rendere pubbliche le problematiche dello stadio, peraltro sempre segnalate alle autorità competenti (STU Authority e Comune di Parma), come previsto dagli accordi esistenti".
Come era prevedibile, l'articolo de "La Repubblica" ha provocato una serie di reazioni da parte di lettori, che manifestano il loro disappunto e che possono essere lette direttamente qui.

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.