Mike Smith l'erede di Mikkelsen

Il Grosseto Baseball annuncia il 34enne lanciatore statunitense con esperienza in Major League (Blue Jays e Twins). In Maremma si augurano di vedere un pitcher dominante come il partente del 2007-2008

Dopo il ricevitore, ecco il lanciatore partente targato USA. Il Grosseto Baseball ha ufficializzato l'arrivo di Michael Anthony Smith, ex giocatore della Major League Baseball. Smith, nato a Norwood nel Massachusetts il 19 settembre 1977, nelle ultime due stagioni ha giocato con i Brockton Rox, squadra in cui ha militato anche Chris Grossman, il ricevitore annunciato nel weekend. Dunque la nuova società maremmana si affida a una batteria collaudata in Indipendent League.

Smith ha iniziato la sua carriera Pro nel 2000 in A dopo essere stato scelto dai Toronto Blue Jays. Alla terza stagione professionistica, è a Syracuse in AAA con cui si guadagna la chiamata in MLB dove debutta con la casacca della franchigia canadese il 22 aprile 2002 (14 gare, 6 da partente, 0 vinte, 3 perse e 6,62 di Pgl). Nel 2003 riparte da Syracuse dove resta per due stagioni. Nel 2005 Smith passa all'organizzazione dei Philadelphia Phillies che nel 2006 lascia per i Minnesota Twins (torna in MLB per giocare una partita da partente). Nel 2007 inizia la sua avventura in Indipendent League (con un intermezzo in Corea nel 2008).

I suoi numeri in Triplo-A parlano di 42 vittorie e 37 sconfitte con un Pgl di 4.59 (263 basi ball e 476 strikeout in 676 riprese). In Indipendent League: 23 vittorie e 11 sconfitte, 3.25 di Pg (97 basi ball e 218 "k" 283 riprese).

Lanciatore partente destro (224 volte su 273 partite della sua carriera impiegato dall'inizio) alterna – fa sapere il Grosseto Baseball nel suo comunicato – fastball, accreditata sulle 92-94 miglia, curva e cambio.

Mike Smith a Grosseto affiancherà il manager Mike Hartley nello staff tecnico nel ruolo di pitching coach. A questo punto ci sorge una domanda: Mike Hartley è stato un lanciatore nella sua lunga carriera e avrà un occhio di riguardo per quel settore, Smith dovrà alternarsi fra campo e bullpen, ma l'annunciato ritorno di Javier Galvez (in un comunicato ufficiale), a cosa servirà? Riportare in Maremma il pitching coach della nazionale cubana – a cui vanno grandi meriti per gli ultimi successi del Grosseto – per farlo lavorare solo con l'IBL2 sembra, al momento, un grande spreco.

Informazioni su Federico Masini 266 Articoli
Nato il 28 marzo del 1979 a Grosseto, Federico risiede a Legnano dove lavora per la redazione milanese del quotidiano sportivo Tuttosport. Giornalista professionista, collabora con la testata torinese dal marzo del 2006 e dal 2009 è corrispondente, seguendo principalmente gli eventi delle squadra di calcio della città meneghina, Inter e Milan. In passato ha lavorato pure con Il Giorno (dove ha seguito le vicende delle formazioni lombarde di baseball e softball) e Libero, mentre tuttora collabora ogni tanto con Il Tirreno dove può sfogare la sua passione per il baseball seguendo le partite in casa e, soprattutto, in trasferta del Bbc (ha raccontato le partite anche per una radio locale). Collabora con Baseball.it dalla sua nascita, seguendo le vicende del Grosseto e curando, a volte, l'aspetto statistico dell'Italian Baseball League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.