Mercato Major, tocca alla National League…

Archiviato il 2011 e festeggiato l'arrivo del nuovo anno, facciamo il punto sulla campagna trasferimenti. Dopo la American, esaminiamo squadra per squadra quando accaduto anche nella NL con Padres e Cubs attivissimi

Dopo aver illustrato le operazioni di mercato che hanno caratterizzato l'American League, esaminiamo in questa seconda puntata anche le "transactions" relative alla NATIONAL LEAGUE.

Arizona Diamondbacks – Agli inizi di dicembre viene annunciato lo scambio con gli Oakland A's che prevede l'arrivo dei lanciatori Trevor Cahill (partente) e Craig Breslow (rilievo) per i rookie Jarrod Parker, Ryan Cook e Colin Cowgill. Sempre sul monte di lancio i D-backs si assicurano le prestazioni del 41enne closer Takashi Saito, lo scorso anno ai Brewers, e di Jonathan Albaladejo, dal 2007 al 2010 in USA (con Nationals e Yankees) e la scorsa stagione in Giappone con i Yomiuri Giants. L'anno si chiude con l'acquisto dell'esterno Jason Kubel. All'ex-Twins (ha giocato con Minnesota dal 2004 alla scorsa stagione), viene proposto un biennale da 15 milioni di dollari più un'opzione per il terzo anno.

Atlanta Braves – Nessun movimento di rilievo per la squadra di Atlanta che si muove, al momento, esclusivamente su contratti di Minors, tra cui si nota il nome del lanciatore Adam Russell, 28enne ex-White Sox, Padres e Rays.

Chicago Cubs – Altra franchigia che ha rivoluzionato la struttura dirigenziale e la guida del roster. In arrivo Dale Sveum che rileva un anonimo Mike Quade. Ecco anche l'esterno David DeJesus, ex-Athletics, dalla lista free-agent. Perso il terza base Aramis Ramirez, si è intavolata la trattativa con i Rockies per Ian Stewart, accompagnato dal giovane lanciatore Casey Weathers, in cambio dell'esterno Tyler Colvin e dell'interno D.J. LeMathieu. Infine si lavora, e molto, sul monte di lancio. Arrivano il mancino Andy Sonnanstine, ex-Rays, ed il rilievo Manny Corpas, ex-Rockies dal mercato free-agent. In uno scambio con i Reds il giovane partente Trevor Wood prende la via di Chicago (insieme ai prospetti Dave Sappelt, esterno e Ronald Torreyes, interno) in cambio del rilievo Sean Marshall.

Cincinnati Reds – Mound al centro dell'attenzione. In arrivo Mat Latos dai Padres (con Yonder Alonso, Edinson Volquez, Yasmani Grandal e Brad Boxberger che prendono la via di San Diego), ed il rilievo Sean Marshall dai Cubs (in cambio del giovane partente Trevor Wood e di due prospetti).

Colorado Rockies – Movimenti a Denver. Partono l'interno Ty Wigginton che prende la via di Philadelphia, il lanciatore Houston Street quella per San Diego (ancora da decidere se per un giocatore o per fare cassa) ed il catcher Chris Iannetta che si orienta verso Anaheim (per il lanciatore Tyler Chatwood). Arrivano il catcher/prima base Ramon Hernandez, lo scorso anno ai Reds, l'esterno destro Michael Cuddyer, ex-Twins, ed il terza base Casey Blake che ha passato gli ultimi tre anni con i Dodgers.

Houston Astros – Il mercato in entrata di quello che sarà con molta probabilità l'ultimo anno degli Astros in National League si apre con una serie di contratti di Minors tra cui spicca l'arrivo da Cleveland dell'esterno Trevis Buck. Da Boston arriva l'interno Jed Lowrie e del lanciatore Kyle Weiland (poco più di due prospetti) in cambio del rilievo Mark Melancon

Los Angeles Dodgers – I "guai" della proprietà limitano le entrate di questa storica franchigia che comunque si assicura le prestazioni dei partenti Chris Capuano (ex-Mets) e Aaron Harang (ex-Padres) e dell'esterno ex-Brewers, Jerry Hairston Jr., tutti provenienti dal mercato free-agent

Miami Marlins – Altra regina di questo mercato. Nuovo nome, nuovo logo, nuova location. I Miami (ex-Forida) Marlins rinnovano anche la guida della squadra ora affidata alle sapienti mani di Ozzie Guillen che da Chicago si porta dietro il partente Mark Buehrle (58 milioni di dollari per 4 anni). Sempre dal mercato free-agent ecco l'ambito interbase Jose Reyes (105 milioni per 6 anni di contratto per l'ex Mets) ed il closer Heath Bell (27 milioni per 3 anni di contratto per l'ex-Padres).

Milwaukee Brewers – L'annuncio della squalifica per 50 gare dell'MVP Ryan Braun ed il contemporaneo addio al free-agent Prince Fielder (ancora in attesa di sistemazione) aprono le porte all'arrivo di Aramis Ramirez, terza base ex-Cubs. Ancora dai free-agent arriva l'interbase Alex Gonzalez, ex-Braves, mentre da uno scambio con i Pirates ecco il rilievo Josè Veras, con il terza base McGhee che prende la via di Pittsburgh.

New York Mets – C'è aria di crisi economica per i Metropolitans. Non è un segreto che Fred Wilpon, il proprietario della franchigia, sia rimasto coinvolto, come vittima, nello scandalo finanziario Maddoff che lo ha portato sull'orlo del fallimento. I Mets hanno perso pezzi pregiati in questa off-season. Giocatori del calibro di Jose Reyes hanno aderito alla lista dei free-agent e sono volati verso altri lidi. Sono però giunti i lanciatori  Jon Rauch e Frank Francisco, entrambi ex-Blue Jays. Il primo con un contratto annuale da 3.5 milioni, il secondo con un biennale da 14 milioni. Da uno scambio con i Giants arrivano l'esterno Andres Torres ed il lanciatore Ramon Ramirez in cambio dell'esterno Angel Pagan.

Philadelphia Phillies – Il primo colpo di mercato è il ritorno a Philadelphia del 41enne prima base Jim Thome che vestirà la maglia dei Phillies dopo averla dismessa nel 2005. Un anno di contratto a 1.25 milioni di dollari per lui. Ma il vero botto è l'arrivo dello storico closer di Boston Jonathan Papelbon. Quattro anni con opzione sul quinto per 50 milioni di dollari. Nel ruolo di esterno sinistro arriva dai Nationals, Laynce Nix, mentre ancora per il monte di lancio firma per una stagione Dontrelle Willis, ex-Cincinnati Reds.

Pittsburgh Pirates – Clint Hurdle, manager dei Pirates, ha avuto il merito nel suo primo anno di riportare la storica franchigia di Pittsburgh sopra il .500 a metà stagione, in occasione del break per la All Star Game, dopo ben 19 anni (l'ultima volta era il 1992). Alla fine della stagione, chiusa con il record di 72-90, Hurdle avrà infranto il muro delle 70 vittorie (non accadeva dal 2004). Premesso ciò i Pirates pescano il catcher Rod Barajas, ex-Dodgers, ed il seconda base/interbase Clint Barmes, ex-Astros.

San Diego Padres – Tanti gli scambi della franchigia californiana. Dopo la cessione del lanciatore Wade LeBlanche a Miami in cambio del catcher John Baker, a dicembre il prospetto Nick Schmidt (lanciatore) parte per Colorado nell'ambito della trattativa che porta il closer Huston Street a San Diego. Con i Reds si chiude la trattativa che porta Mat Latos a Cincinnati in cambio dell'esterno-prima base Yonder Alonso, del lanciatore Edinson Volquez e dei prospetti Yasmani Grandal (catcher) e  Brad Boxberger (lanciatore). Nell'ultimo giorno dell'anno viene definito lo scambio con i Chicago White Sox per l'esterno sinistro Carlos Quentin in cambio dei prospetti Simon Castro e Pedro Hernandez (lanciatori).

San Francisco Giants – L'unica notizia di mercato proveniente da San Francisco riguarda lo scambio con i Mets che prevede l'arrivo dell'esterno Angel Pagan in cambio del collega Andres Torres e del lanciatore Ramon Ramirez.

St. Louis Cardinals – I freschi vincitori dell'anello compensano la perdita del prima base Albert Pujols con gli innesti dell'interbase 34enne Rafael Furcal (14 milioni per due anni per l'ex-Dodgers), del lanciatore mancino J.C. Romero (ex-Rockies) e dell'esterno Carlos Beltran (26 milioni per due anni per l'ex-Mets e Giants). Da segnalare che alla guida del roster è stato scelto l'esordiente Mike Matheny (un passato da catcher anche a St. Louis tra il 2000 ed il 2004) che andrà a sostituire Tony LaRussa che dopo 12 anni ai Cardinals, nei quali ha ottenuto due vittorie alle World Series, ha deciso di dare l'addio al baseball.

Washington Nationals – Da Oakland arriva il lanciatore mancino Gio Gonzalez in cambio del "collega" Tom Milione. Inseriti nella trattativa i prospetti Brad Peacock, A.J. Cole (entrambi lanciatori) e Derek Norris (ricevitore) che prendono la via di Oakland. Il prospetto Robert Gilliams (lanciatore) accompagna Gonzalez a Washington. Dal mercato free-agent l'utility player Mark DeRosa firma per una stagione.

Informazioni su Andrea Tolla 532 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.