Il Nettuno cala un poker d'assi

Si tratta dell'interbase William Bergolla, dei lanciatori Ricardo Hernandez (numero uno nella Division de Honor spagnola) e Santos Hernandez, del ricevitore Chris Crescenzi. In arrivo anche un forte esterno USA e un lanciatore oriundo

Il Nettuno irrompe in questo inizio 2012 siglando quattro accordi importantissimi per la definizione della squadra che parteciperà alla prossima IBL. Un poker d'assi quello che la Danesi ha messo a segno assicurandosi l'interbase William Bergolla, i lanciatori Ricardo Hernandez e Santos Hernandez ed il ricevitore Chris Crescenzi, quattro pezzi da novanta che fanno rimbalzare le quotazioni della formazione di Bagialemani.

Il diamante interno potrà contare nel ruolo di shortstop sul veloce William Bergolla, 29enne di Valencia (Venezuela) che vanta anche un passato in Major League con la maglia dei Cincinnati Reds nella stagione 2005 con cui ha disputato 17 partite e rilasciato dall'organizzazione dei Detroit Tigers il 2 novembre scorso.

Per il monte di lancio, invece, il Nettuno avrà a disposizione Ricardo Hernandez e Santos Hernandez. Il primo andrà a sostituire José Escalona e sarà il partente in gara-2, mentre il secondo potrà assumere il ruolo di partente e rilievo in gara-1. Ricardo Hernandez, mancino, è stato il miglior lanciatore nella passata stagione della Division de Honor, il massima campionato spagnolo, con la maglia del Barcellona. Santos, di origine dominicana (28 anni il 19 gennaio prossimo), nell'ultima stagione, dopo una breve esperienza nelle Independent League americane ha vestito la maglia dei Vaqueros di Agua Prieta nella Liga Norte messicana dove ha fatto registrare una media pgl di 3.20 in 84.3 riprese lanciate.

A Nettuno sbarca anche Chris Crescenzi, ricevitore italo-americano classe 1983 che lo scorso anno ha impressionato con il Rovigo in serie A federale chiudendo il campionato con una media battuta di .392 con 47 punti battuti a casa e 16 fuoricampo.

La Danesi Nettuno, accanto ai volti nuovi, conferma il veterano Remigio Leal per un'altra stagione. Ma il mercato del Nettuno, a breve, potrebbe riservare un ennesimo colpo visto che la società tirrenica è vicina all'acquisto di un esterno americano e di un lanciatore oriundo grazie anche alla stretta collaborazione di Tony Lacava, assistant general manager dei Toronto Blue Jays (che ha recentemente rifiutato l'incarico di GM con i Baltimore Orioles).

Commenta per primo

Lascia un commento