"Big League Tour", le stelle MLB brillano a Parma

Oltre 400 ragazzi, sabato 12 novembre allo stadio "Nino Cavalli", si confronteranno sugli aspetti tecnici con i campioni della Major, tra cui Prince Fielder, Adam Jones, Mike Stanton, Tony Clark e Rick Vanden Hurk (organizzatore)

Un evento senza precedenti per il baseball italiano. Una decina di superstar della Major League, a disposizione di circa 400 ragazzi tra gli otto e i quindici anni. Per un intera giornata a base di battute, prese e tiri. E' l'European Big League Tour, ideato da Rick Vanden Hurk, ex-stella dei Baltimore Orioles. Giunto alla sua seconda edizione, dopo il grande successo riscosso lo scorso anno, con circa 1.000 giovani partecipanti accorsi in Olanda, sabato 12 novembre sbarcherà allo stadio "Nino Cavalli" di Parma. E' nato con lo scopo di promuovere il baseball in Europa, favorirne il rientro nel programma olimpico, supportare e divulgare l'attività delle diverse accademie attive nei paesi del vecchio continente e far toccare con mano ai giovanissimi il sogno del baseball giocato ai massimi livelli.
La città ducale è stata individuata come sede della tappa italiana dello European Big League Tour (che inizierà il 5 novembre e si concluderà il 13, toccando anche Olanda e Repubblica Ceca) dalla FIBS, che ha aderito con entusiasmo all'invito della Major League Baseball Europe. La Franchigia di Parma sarà dunque responsabile dell'organizzazione della manifestazione per la quale ha già iniziato da tempo a prepararsi, radunando un buon numero di volontari.
Mai prima d'ora gli appassionati italiani hanno potuto vedere dal vivo tanti campioni delle Major Leagues tutti insieme. Nei mondiali del ‘78 e ‘88 abbiamo ammirato alcuni fuoriclasse che negli anni successivi avrebbero infiammato gli stadi delle Grandi leghe, nell'inverno del 1989 la società di Parma ha organizzato una serie di incontri con l'allora manager degli Oakland Atlethic's, Tony La Russa, e in un paio di occasioni, sul finire della sua carriera, Mike Piazza ha incontrato i tifosi italiani prima di indossare la casacca della nazionale come giocatore e come batting-coach. Ma l'evento che avrà come teatro lo stadio del centro sportivo intitolato ad Aldo Notari non ha eguali nella storia del nostro baseball. Questi i nomi dei personaggi che dedicheranno la giornata del 12 novembre ai circa 400 ragazzi che si sono iscritti nei giorni scorsi: Adam Jones (Baltimore Orioles), Roger Bernardina (Washington Nationals), Mike Stanton (Florida Marlins), Jeremy Guthrie (Baltimore Orioles), Jair Jurrjens (Atlanta Braves), Dexter Fowler (Colorado Rockies), Prince Fielder (Milwakee Brewers), Tony Clark (ex-giocatore e ora commentatore MLB Network) e Rick Vanden Hurk (Baltimore Orioles, organizzatore).
STELLA – Tra tutti, il campione che più di ogni altro attirerà l'attenzione degli appassionati italiani sarà sicuramente Prince Fielder, leader dei Milwaukee Brewers. Ventisette anni, batte sinistro, è stato eletto MVP nell'ultima "All Star Game" disputata a luglio. Mentre nell'edizione del 2009 si è aggiudicato l'Home-Run Derby. In passato anche il padre Cecil ha calcato i campi del baseball professionistico. Insieme costituiscono l'unica coppia padre-figlio nella storia del baseball capace di battere 50 fuoricampo a testa nell'arco di una stagione.
L'EVENTO – Il programma dell'European Big League Tour prevede due tappe a Utrecht e Amsterdam il 5 e 6 novembre, una a Praga il 9 e l'ultima a Parma il 12. Quella di Parma è prevista all'interno dello stadio "Nino Cavalli", impianto ritenuto all'avanguardia per l'Europa da parte della Major League Baseball. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà comunque nella struttura dell'adiacente Palasport "Bruno Raschi" in via Silvio Pellico. Nel corso della giornata le stelle del baseball professionistico lavoreranno con i ragazzi su ogni aspetto specifico del gioco: battuta, difesa, catching e lancio e interagiranno con loro sulla propria esperienza personale. Successivamente si concederanno per autografi, foto ricordo e interviste agli operatori dei media presenti. La partecipazione è aperta a tutti i tesserati FIBS tra gli 8 e i 15 anni, previa iscrizione (chiusa il 15 ottobre scorso). L'ingresso per chiunque voglia assistere all'evento è gratuito.
Lo European Big League Tour vedrà, al fianco degli organizzatori, in qualità di main partner lo Studio Ghiretti & Associati, lo studio di consulenza in marketing, comunicazione e organizzazione in ambito sportivo. La sponsorizzazione rientra nel novero delle iniziative di cultura sportiva e di promozione dello sport scelte da Studio Ghiretti per festeggiare i propri dieci anni al servizio del mondo sportivo.

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.