Quanta Italia alle College World Series 2011…

Da Steven Proscia a Mike Zunino, fino a Nolan Fontana e Jason Esposito. Scatta domani ad Omaha, sul nuovissimo diamante del TD Ameritrade Park, la kermesse finale della stagione 2011 del baseball universitario americano

La macchina organizzativa delle College World Series 2011 è già a pieno regime e neanche la piena del fiume Missouri (che attraversa Omaha e passa a pochi passi dal nuovo Td Ameritrade Park) sembra aver messo in difficoltà le migliaia di volontari impegnati. Tantissimi gli eventi organizzati durante la dieci giorni di gare che metteranno Omaha al centro d'attenzione di migliaia di appassionati statunitensi e di moltissimi scout della Major League.
Le 8 partecipanti alle College World Series, che si affronteranno col tradizionale sistema della doppia eliminazione (non vi è eliminazione diretta ma solo alla seconda sconfitta), sono state divise in 2 raggruppamenti da 4 ciascuno e le vincenti si scontreranno nella finale vera e propria al meglio dei 3 incontri fra il 27 e il 29 giugno prossimi per aggiudicarsi il titolo nazionale.
Quelle del 2011, che si aprono domani, saranno le prime College World Series disputate nel nuovissimo TD Ameritrade Park che ha preso il posto dello storico Rosenblatt Stadium e anche le prime giocate con le mazze BBCOR quasi simili, per coefficiente di restituzione della palla, a quelle di legno utilizzate nel circuito professionistico.
Nella parte bassa del tabellone, si comincia con una sfida equilibrata fra North Carolina e Vanderbilt, due squadre che arrivano ad Omaha con un'inerzia positiva candidandosi al ruolo di sorpresa. I secondi, in particolare, sono alle loro prime College World Series e possono vantare una coppia di lanciatori partenti (Sonny Gray e Garvin Grayson) di primo livello ed un lineup "caldissimo" con il prima base Aaron Westlake e il terza base Jason Esposito su tutti. Nello stesso raggruppamento a seguire si scontreranno la veterana Texas (giunta alla sua 34esima partecipazione) e la favorita Florida, vincitrice della Southeastern Conference, da sempre la più difficile dell'intero panorama Ncaa, guidata dal ricevitore Mike Zunino e dall'interbase Nolan Fontana.
Passando all'altro girone, si comincerà con un match gustosissimo fra Virginia (testa di serie numero 1) e California, anch'essa alla prima apparizione ad Omaha proprio nell'anno più travagliato e allo stesso tempo fantastico della sua storia. Scontro nello scontro quello fra due giocatori dalle origini italiane: il terza base Steven Proscia di Virginia ed il seconda base Tony Renda di California. Chiuderanno il primo turno i campioni in carica di South Carolina opposti a Texas A&M, ultima squadra in ordine di tempo approdata alle College World Series estromettendo Florida State in gara 3 dei Super Regional.
Ricordiamo, per chiudere, che in Italia sarà possibile seguire le College World Series sul canale 214 ESPN America del bouquet SKY.

 

Informazioni su Andrea Palmia 134 Articoli
Andrea Palmia è nato a Bologna il 4 aprile 1968 e vive nel capoluogo emiliano con la moglie Aurora e la figlia Lucia di due anni. Laureato in Pedagogia con una tesi sperimentale sui gruppi ultras, lavora dal 1995 come educatore professionale con utenti disabili mentali e fisici. Appassionato di sport in genere ed in particolare di quelli americani, ha sempre avuto come sogno nel cassetto quello di fare il giornalista sportivo. Dal baseball giocato nel cortile del condominio con una mazza scolorita alle partite allo stadio Gianni Falchi con i fuoricampo di Roberto Bianchi e Pete Rovezzi, il passo è stato breve. Fortitudino nel DNA, nutre una passione irrazionale per i "perdenti" o meglio per le storie sportive "tormentate" fatte di pochi alti e di molti bassi.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.