Escalona: "Nettuno è forte e può vincere il campionato"

Prima giornata di allenamento allo Steno Borghese per il lanciatore di origine venezuelana che puntualizza: "Via da San Marino perché non c'era più spazio per me"

Josè Escalona, il pitcher di origine venezuelana, si è aggregato oggi ai nuovi compagni della Danesi Nettuno ed ha iniziato la preparazione. Il "caso" Escalona non è mai esistito, come ha dichiarato lo stesso lanciatore: "Sono andato via da San Marino perché mi hanno detto che non c'era più spazio per me. Il Nettuno e il manager mi hanno voluto fortemente e sono contento di essere qui".
Escalona è già apparso in buona forma nella sua prima giornata di allenamento. "Sono al 100{e92f7119cf27f681475e0fb32147fa37ebef122d9b0b20a7498ccaa4d87ca53c} della condizione – assicura il lanciatore – mi sono preparato duramente in Venezuela e sono pronto per dare il massimo. Sono in perfetta forma fisica". L'occasione per dimostrarlo l'avrà presto. Da venerdì a domenica, infatti, a Nettuno ci sarà la replica del quadrangolare tra le due formazioni della Danesi, Urbe Roma e Anzio, già andato in scena la settimana scorsa e in questa occasione il manager Ruggero Bagialemani potrà vedere il suo pitcher già all'opera, prima dei test più probanti previsti per il mese prossimo con il Grosseto.
Escalona non ha dubbi sulle potenzialità dalla squadra nettunese: "Questa squadra è molto forte. Abbiamo grandi possibilità di vincere il campionato".

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.