Doppietta United a Ponte di Piave, vale il secondo posto

La squadra di Bonetti strappa nell'ultima di andata due successi in veneto che valgono la piazza d'onore dietro al Codogno. Grande slam di Sabatino in gara-2, vincono Tardivo e Duarte

Due sofferte vittorie esterne nell'ultima del girone di andata per il Senago Milano United che conserva la seconda posizione in classifica (con due gare da recuperare) dietro il Codogno. Sul diamante del "Dino Magrofuoco" di Ponte di Piave, la formazione di Bonetti ha strappato due successi importanti per restare nelle zone di vertice del girone A della serie A federale. 13-9 (giocata sabato) e 8-7 (domenica mattina) i risultati finali a favore dello United in due sfide tecnicamente non bellissime e condizionate anche dal gran caldo. Nella prima partita sono state ben 22 le battute valide per lo United, 19 per i veneti, con una straordinaria calura patita in diamante dai due line-up.

"Anche le dimensioni del campo hanno falsato un po' l'andamento della partita per entrambe le squadre – ha detto Piero Bonetti, allenatore dello United – basti pensare alla recinzione agli esterni alta 7-8 metri. A parte ciò, sapevano che sarebbe stato una trasferta difficile con due partite delicate. Ponte di Piave si conferma una bella squadra, battono molto, tanto di cappello. Abbiamo sofferto in entrambe le gare ma alla fine le abbiamo superate bene. Un plauso ai miei ragazzi". Bonetti doveva fare i conti con due assenze importanti, come quelle dell'esterno Banfi e del ricevitore Milani, per cui è toccato ad Anedda sorbirsi entrambi i match.

In gara-1 Marzullo contro Mercatucci con quest'ultimo costretto ad uscire quando il pinch-hitter Sabatino ha battuto una linea direttamente sul lanciatore avversario. Per lo United vincente è stato Sergio Tardivo, entrato dopo le 2.1 riprese di Marzullo, rilevato poi nel finale da Sardo e Sala. L'incontro era stato in equilibrio fino all'inizio del settimo quando sul 5-4 per il Ponte di Piave i ragazzi di Bonetti hanno infilato tre inning consecutivi realizzando complessivamente 9 punti.

Nella seconda partita, inizio scoppiettante per la squadra di Bonetti che al primo piazza 6 punti pesanti grazie al grande slam di Bruno Sabatino. Provano a reagire i veneti al secondo (2 punti) ma Duarte tiene bene e domina fino al settimo. Sull'8-2 per lo United, l'allenatore milanese lo toglie (113 lanci nel braccio) per rilevarlo con il giovane Arcila che viene martellato dai padroni di casa, autori in 1.1 inning di 5 punti, 2 all'ottavo (8-4) e 3 al nono (8-7). A quel punto entra Sardo per gli ultimi due out conclusivi. "Pensavamo di poter gestire il vantaggio ma abbiamo sciupato anche tante occasioni" ha concluso un Bonetti comunque molto soddisfatto del duplice trionfo esterno che conferma la seconda posizione assoluta. E adesso il girone di ritorno, con lo United sempre lì a lottare gagliardamente per i playoff.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.