Liddi a grandi passi verso la Major

Debutto vincente con i Seattle Mariners sabato in Arizona contro i San Diego Padres: per il sanremese, schierato in terza base, un doppio su 2 turni ed un punto segnato. Ed oggi potrebbe essere in campo contro White Sox o Brewers

Ancora un succulento assaggio di Major per Alex Liddi che torna a vestire la maglia dei Seattle Mariners giocando fianco a fianco con i "big leaguers". Sabato scorso al Peoria Spors Complex, nel cuore dell'Arizona, il ragazzone di Sanremo (che compirà 22 anni il 14 agosto prossimo), anche se non ufficialmente convocato allo spring training della Grande Lega, è sceso in diamante nel match che vedeva appunto i suoi Mariners opposti ai San Diego Padres, tra le cui fila c'era anche Chris Denorfia, azzurro al WBC 2009 (per la cronaca, 7-4 il finale per Seattle).
Un debutto in stile per Liddi che è riuscito a cogliere l'ennesima opportunità per mettersi in evidenza in quella che è stata la quarta uscita dei M's nella Cactus League 2010, in una delle classiche sfide di preparazione al campionato: Alex è entrato a metà partita schierato nel ruolo di terza base ma è entrato anche nel box due volte battendo un doppio e segnando un punto (ha rimediato anche uno strike-out nel suo secondo turno). A spingerlo verso casa un altro europeo, Gregory Halman, olandese 23enne di Haarlem, autore al settimo di un triplo da 2 punti.
Per Liddi (che la rivista specializzata Baseball America ha inserito al quarto posto della "Top Ten prospect" dell'organizzazione di Seattle), un'altra grande chance per scalare la Major. Ed oggi il sanremese potrebbe avere anche un'altra occasione visto che i Mariners hanno in calendario di affrontare in due squadre separate i Chicago White Sox a Glendale ed i Milwaukee Brewers a Maryvale.
L'anno scorso Liddi, terza base degli High Desert Mavericks, è stato nominato "Miglior giocatore " della California League (singolo A avanzato) in virtù delle sue straordinarie performance: .345 in battuta (stessa media di Coby Clemens, figlio di Roger, in vetta alla lega), 104 punti battuti a casa, 44 doppi, 23 fuoricampo e 10 basi rubate in 129 partite,.594 di media bombardieri.

Informazioni su Filippo Fantasia 673 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.