Godo mette le mani su Keith Ramsey

E' il secondo lanciatore straniero della De Angelis per la stagione 2010. Otto stagioni nelle Minors, una partita a Taiwan, l'anno scorso con i Long Beach Armada nella Golden League. Ama il surf e la musica

In attesa di scendere in campo per le prime partite di preparazione alla IBL 2010 (doppia visita alla Telemarket Rimini il 6 e il 13 marzo con inizio previsto per le ore 14), i De Angelis Godo Knights firmano il mancino Keith Benjamin Ramsey come secondo lanciatore straniero.
Un giocatore di baseball, Ramsey, ma con tante altre passioni personali. Dal surf alla musica, fino alla scrittura. Il surf (visto che è nato in California, a Inglewood, il 5 marzo 1980 da un avvocato appassionatissimo di questa disciplina), lo conosce bene e gli serve per mantenersi in forma durante la pausa invernale e per divertirsi con alcuni suoi vicini di casa illustri, come ad esempio l'ex-Padres Mark Prior. La musica, altra grande passione. Suona la chitarra acustica nella surf rock band "Flava Do", ma non disdegna neanche di allietare fan e compagni di squadra con qualche concerto improvvisato. Qualche altra curiosità personale: lo zio, John Ramsey, è stato speaker dei Los Angeles Dodgers (dal 1958 al 1982 quando si ritirò), ma anche dei Lakers di basket, dei Rams e dei Raiders di football, dei Kings nell'hockey.
Keith Ramsey ha iniziato la sua carriera nella Loyola High School di Los Angeles. Dopo due ottimi campionati nelle fila della University Of Florida nel campionato NCAA è la decima scelta del fraft 2002 dei Cleveland Indians, con cui gioca per tre anni arrivando nel 2004 in triplo A con i Buffalo Bisons nell'International League.
Dal 2005 Ramsey inizia poi un lungo tour nelle Minors, giocando per le organizzazioni degli Arizona Diamondbacks, Philadelphia Phillies, Colorado Rockies e Texas Rangers . Nel 2006 è in Atlantic League con i Sommerset Patriots.
Nell'aprile del 2008 Keith tenta l'avventura in Estremo Oriente, a Taiwan per la precisione, siglando un accordo con i Brother Elephants. Gioca una sola partita, forse per problemi di ambientamento, torna immediatamente negli Stati Uniti trovando un ingaggio sempre in Atlantic League, questa volta con i Southern Maryland Blue Crabs. Qui termina la stagione – partente 20 volte su 21 gare – con un record di 7 vinte e 6 perse (con un complete game), 4.01 di media PGL, 71 strike-out e 38 basi su ball.
L'anno scorso Ramsey ha giocato con i Long Beach Armada nella Golden Baseball League, squadra in cui milita Jose Lima, pitcher dominicano ex-Major. Record 2-3 con una media pgl di 6.08 in 23.2 inning, prima di tornare a lanciare con i Southern Maryland Blue Crabs. Sulla East Coast termina la stagione con 5 vinte e 4 perse ed una mediadi 5.42 in 13 partite lanciate da partente, mettendo a segno 50 strike-out e 20 basi su ball.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.