Fraccari in corsa per la presidenza mondiale

La candidatura ufficiale per la massima carica della IBAF presentata ufficialmente nei giorni scorsi dalle principali federazioni nazionali. Le elezioni del nuovo esecutivo durante il Congresso de 6 dicembre a Losanna

Riccardo Fraccari è ufficialmente uno dei candidati alla Presidenza della IBAF, la federazione mondiale che dovrà rinnovare l'intero Comitato Esecutivo nel corso del Congresso 2009 previsto il 6 dicembre al Beaulieu Congress & Exposition Centre di Losanna.
Nei giorni scorsi, prima della scadenza dei termini previsti (30 giorni prima delle elezioni per il nuovo board), la candidatura del massimo dirigente della Federazione Italiana Baseball e Softball è stata sottoscritta ed inoltrata alla International Baseball Federation dalle più importanti federazioni nazionali affiliate tra cui spiccano quelle di USA, Cuba, Giappone, Cina Taipei, Olanda, Venezuela, Portorico, Panama ed Italia.
Oltre alla carica di Presidente, i delegati IBAF dovranno anche esprimere il proprio voto per le altre cariche del Comitato Esecutivo, 14 in totale: primo, secondo e terzo vicepresidente, segretario generale, tesoriere, 3 membri consiglieri, più 5 vice presidenti continentali (America, Europa, Asia, Africa e Oceania).
Fraccari è quindi in corsa per diventare il nuovo presidente della IBAF dopo l'uscita dell'americano Harvey Schiller. Suo principale antagonista dovrebbe essere l'australiano John Ostermeyer, attuale segretario generale della federazione mondiale, ma anche Donald Fehr, dimessosi a giugno dalla carica di Direttore Esecutivo dell'Associazione Giocatori di Major League e presente alla finale dei Mondiali di Nettuno, avrebbe espresso il suo interesse per il vertice IBAF.
Tra i principali punti del programma di Fraccari la battaglia per il ritorno del baseball alle Olimpiadi, la riorganizzazione della IBAF e delle competizioni internazionali.

Informazioni su Filippo Fantasia 673 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.