Minnesota aggancia Detroit e va allo spareggio

Dopo 162 partite, occorrerà attendere martedì notte per conoscere la vincitrice della Central Division della American League. Tutti gli accoppiamenti per le Division Series che inizieranno mercoledì

Alla fine i Minnesota Twins ce l'hanno fatta ed hanno agganciato i Detrot Tigers in vetta alla Central Division della AMERICAN LEAGUE. Il ruolino delle due franchigie, a partire da settembre fino all'ultima gara di regular season svoltasi domenica sera, parla chiaro. Il roster di Minneapolis ha messo in cascina 20 vittorie ed 11 sconfitte contro il 17-15 ottenuto dai rivali di Detroit. Così quello che un mese fa sembrava impossibile, visto il +7 con cui i Tigers comandavano il girone, si è materializzato poche ore fa. Mentre i Twins vincevano in casa 5-4 contro Kansas City, a Detroit si registrava la sconfitta interna (5-1) dei Tigers per mano dei White Sox, quando mancava appena una gara al termine della stagione regolare. Ieri le due franchigie ieri hanno fatto bottino pieno (5-3 per i Tigers e 13-4 per i Twins) e così per conoscere il nome dell'avversario dei New York Yankees (che hanno chiuso la stagione con un record di 103 vittorie e 59 sconfitte, il migliore in assoluto della MLB) nelle Division Series della American League occorrerà attendere martedì sera per un inusuale tie-break.
In un Metrodome che si prevede strapieno, le due contendenti daranno infatti vita ad uno spareggio al cardiopalma: chi vince conquista il titolo della Central Division e continuerà la sua avventura nelle post-season, mentre per chi perde si chiude mestamente l'ennesimo campionato. Le statistiche degli scontri diretti sono a vantaggio del roster di Ron Gardenhire che ha vinto 11 dei 18 incontri contro i Tigers (ed è per questo che lo spareggio si giocherà a Minneapolis). Particolarmente confortante il ruolino interno visto che al Metrodome i padroni di casa si sono imposti 7 volte su 9. I lanciatori partenti per il big-match saranno Scott Baker (4.36 di media PGL, 15 vittorie, 9 sconfitte, 160 strike-out) per i Twins, Rick Porcello (4.04 di media PGL, 14 vittorie, 9 sconfitte, e 81 strike-out) per i Tigers. Per Baker – nei quattro scontri diretti contro i Tigers – due vittorie interne (6-5 il 14 maggio e 8-3 il primo ottobre) ed altrettante sconfitte (7-8 il 7 agosto a Detroit e 2-6 il 20 settembre a Minneapolis). Anche Porcello ha affrontato i Twins per quattro volte quest'anno ma, dopo una prima sfida interna stravinta il 5 maggio (9-0 lanciando 7 inning senza subire punti), il lanciatore di Detroit è uscito perdente dalle tre sfide successive (2-6 il 5 luglio e 0-3 il 18 settembre – entrambe in trasferta – e 2-3 il 29 settembre in casa). Domani quindi sapremo se il titolo della Central Division della AL andrà per la quinta volta ai Twins (l'ultimo nel 2006) o per la prima volta ai Tigers che, da quando sono approdati in questo raggruppamento, non hanno mai chiuso la stagione avanti a tutti.
Tutto fatto già da tempo invece per l'altra Division Series della AL che vedrà di fronte per la terza volta consecutiva i Los Angeles Angels (97-65 ), vincitrici della West Division, ed i Boston Red Sox (95-67) che hanno conquistato il passaggio alle post-season grazie alla wild card.
Chiude invece senza code la NATIONAL LEAGUE nonostante il grande equilibrio tra le franchigie che fino all'ultimo giorno hanno lottato e reso incerto il quadro degli accoppiamenti per le Division Series. Alla fine i campioni in carica di Philadelpia (93-69), per la quarta volta consecutiva dominatori della East Division (non era mai successo nella storia dei Phillies) affronteranno i Colorado Rockies (92-70) che per la terza volta nella loro storia accedono alle post-season grazie alla conquista della wild card. L'altra sfida prevede lo scontro tra i St. Louis Cardinals (91-71), primi nella Central Division, contro i Los Angeles Dodgers (95-67) di Torre, protagonisti nella West.

Informazioni su Andrea Tolla 532 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.