Catania Warriors Paternò a caccia del bis contro il Sala Baganza

Dopo le due vittorie esterne a Bollate nella prima giornata ed il rinvio del doppio match casalingo con il Verona causa maltempo, gli etnei sfidano gli emiliani per restare in vetta

Archiviate momentaneamente le gare non disputate contro il Verona, a causa del maltempo che domenica scorsa ha reso il Warriors Field impraticabile, il Catania Warriors Paternò ha già la testa alla trasferta che la vedrà protagonista contro il Sala Baganza. Gli etnei si preparano a scendere in campo il prossimo weekend (sabato 18 aprile alle ore 16.30 e domenica 19 con inizio alle ore 10, arbitri Simone Segatori e Debora Giacomazzi) sul diamante del Sala con l'obbiettivo di bissare il successo delle prime due giornate in trasferta a Bollate. Gli avversari dei nero-arancio sono reduci da un pareggio fuori casa nell'ultimo turno di campionato contro la franchigia del Senago Milano United: si sono imposti con il risultato di 4-3 in garauno, per perdere poi garadue con il punteggio di 7-4.
A presentare la prossima sfida è stato il coach di prima base, Michele Consiglio: "Ritengo che tutte le squadre di questo girone siano sufficientemente forti quindi dobbiamo giocare con tutti allo stesso modo. Se dovessimo basarci sulla classifica dello scorso anno, il Sala Baganza non si piazzò bene, però ogni campionato fa storia a sè. Hanno una buona tradizione ed un buon roster, con giocatori che hanno giocato anche in A1, come i fratelli Comelli. Bisognerà stare particolarmente attenti a Federico. Non sarà però facile contrastare nessuno di loro. Anche i giovani del Sala Baganza sono già in grado di affrontare a buoni livelli il campionato di A2. Hanno una squadra che gioca da tanti anni insieme e quindi è ben consolidata. Sarà determinante la nostra capacità di attenzione e di concentrazione che dovrà essere massima dall'inizio alla fine. Noi abbiamo una squadra massiccia su tutti i fronti, con un monte abbastanza equilibrato sia nella prima che nella seconda partita e con un gruppo molto compatto. I nuovi si sono integrati perfettamente. Abbiamo un vantaggio su di loro, perché nel loro roster non figurano lanciatori stranieri".
"È un avversario molto forte, ma sicuramente alla nostra portata. – ha detto il capitano della squadra Nelwin Sforza, che gioca nel ruolo di interno – Speriamo di ripetere le stesse prestazioni fatte nella due gare contro il Bollate e di centrare il doppio successo. Non dobbiamo pensare a niente solo a giocare insieme e stare più attenti a non commettere errori. Siamo un buon gruppo, abbiamo battitori fortissimi come Sciacca, Aluffi, Piovan… ma anch'io non sono male!. Sul monte di lancio i nostri Torres, per gara uno, e Quintero, in gara due, sono difficili da affrontare per chiunque. Quest'anno possediamo tutti i numeri per raggiungere i play off, dobbiamo essere bravi a non sprecare nessuna occasione".

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.