Si gioca, IBL al via con gli anticipi

San Marino difende lo scudetto, Nettuno e Rimini le sfidanti più accreditate. Gran movimento di mercato, la novità del tie-break

Si parte. Il baseball italiano è di fronte alla sua ennesima sfida, all'intenzione di crescere e farsi conoscere. A voler diventare, come ricorda sempre il presidente della Fibs Riccardo Fraccari, uno sport "vendibile". Ecco il campionato, allora, la Italian baseball league all'ultimo anno con questa formula, perché dal 2010 – Major o meno – parte il discorso delle franchigie, auspicate dieci formazioni al via, a fianco del campionato federale. Ma manca ancora un anno e da oggi con gli anticipi c'è in gioco lo scudetto di questa stagione dai ritmi serrati, della novità dei giocatori comunitari, dello straniero in meno e del tie break. Tricolore finito nel 2008 a San Marino ed è d'obbligo ripartire da lì. I "titani" di Doriano Bindi hanno cambiato molto ma restano una formazione di assoluto valore, soprattutto per quel mix di gioventù e grande esperienza che è stato l'arma vincente nei play off della stagione scorsa. Usciti dalla Coppa Campioni alla T&A cercheranno ovviamente di ripetersi in campionato. Se la vedono questa sera (alle 23,45 gara su Raisport più), quando scopriremo il partente Ramirez dalle ottime referenze, con la neo promossa Palfinger Reggio Emilia che non è stata certo a guardare sul mercato, soprattutto sul monte di lancio con l'arrivo di Abe Alvarez, ex major con Boston. La formazione di Saccardi è assolutamente temibile in gara 1, meno nelle altre partite per il parco lanciatori che dovrà dimostrare di essere all'altezza della Ibl. Altro anticipo di oggi quello fra formazioni di "lusso" del batti e corri di casa nostra: Parma e Bologna. I ducali di Gilberto Gerali hanno messo a segno più di qualche colpo di mercato (Dallospedale è una garanzia in diamante e nel box, Sambucci un prospetto da mettere alla prova in Ibl), sembrano avere qualche carenza sul monte – sono tutti da scoprire Oscar Lira e Ricardo Palma per gara 1. La Fortitudo dopo la bellissima regular season della stagione 2008 e il flop nelle semifinali per adesso ha guadagnato il girone finale di Coppa campioni ma è chiaro che punta dritta alla post season, con l'intenzione di non fare come un anno fa. Gara 1 è di Matos e del rilievo Rodriguez, sembra "corto" il resto del mound con un Norrito tutto da scoprire, mentre in difesa Nanni ha più di qualche alternativa.
Domani scende in campo il resto della Ibl, a cominciare da una Danesi Nettuno che ha fatto le cose in grande e saluta il rientro di Giampiero Faraone alla guida della squadra. E' l'allenatore dell'ultimo scudetto e in riva al Tirreno l'obiettivo della stagione è dichiarato dopo due finali perse di un soffio. I nettunesi hanno l'oscar del mercato e appaiono i più forti
sul monte. Assolutamente di peso gli arrivi di gente come Leal Hernandez e Farnsworth, mentre per la scuola italiana se un anno fa la sorpresa è stato Renato Imperiali in questa stagione vanno tenuti d'occhio Retrosi e Caradonna. Qualche problema fisico per Richetti, ma Masin ha dimostrato in Coppa che se occorre… Arriva al "Borghese" una De Angelis Godo che a fare la parte della cenerentola proprio non ci sta e l'ha dimostrato sul mercato. Sul monte da scoprire Ulloa, in difesa c'è un signore che ha fatto da rincalzo nientemeno che a Derek Jeter, un certo Escalona… Zoli, tra l'altro, avrà tutti a disposizione da subito e potrà contare su un grande esperto come Roberto Cabalisti che ad appendere il guantone al chiodo a 48 anni non ci pensa proprio.
Chiudiamo con una classica del baseball di casa nostra e, ironia della sorte, con il ritorno da avversario a Grosseto di Mauro Mazzotti, manager richiamato a Rimini con chiari intenti di vittoria. Allo "Jannella" il manager capace di vincere ovunque in Italia ha portato successi importanti, poi qualcosa si è rotto, domani sera guiderà i "pirati" contro un Grosseto che ha rischiato fino all'ultimo di non essere iscritto. I maremmani sono ridimensionati, non puntano alla vittoria ma venderanno cara la pelle a cominciare da gara 1 dove tra il neo acquisto Vermyliea e l'ex Bologna Figueroa nulla è scontato. Il monte ha qualche problema negli altri incontri, mentre in difesa e nel box l'addio di Dallospedale e Kelly Ramos si farà sentire. Largo ai giovani e per il manager Mario Labastidas un lavoro molto paziente da fare. Da verificare il ritorno sul campo di Franco Casolari e il suo apporto nel box. Dal canto suo, invece, Mauro Mazzotti ha avuto ciò che chiedeva dal presidente Rino Zangheri, ha rivoluzionato la squadra e al limite avrà problemi di amalgama. Monte di lancio "lungo", poiché a Gustavo Martinez si è aggiunto Rafael Garcia, in gara 2 ci sono Di Roma e Bengel ai quali daranno manforte Jorge Balboa e Fernando Gutierrez. Nel box da seguire l'antillano Ivanon Coffie, per anni uomo record dei fuoricampo in Olanda.
La novità annunciata da Fraccari sul sistema delle franchigie già da quest'anno ufficialmente non sembra aver trovato seguito. Non si ha notizia di indicazione da parte delle formazioni dell'Ibl di accordi con società minori per consentire ai giocatori di "salire" durante la stagione.
Da ricordare che l'incasso delle partite sarà devoluto a favore delle popolazioni dell'Abruzzo, duramente colpite dal terremoto e che a Bologna sarà reso omaggio alla bandiera del calcio Giacomo Bulgarelli con il primo lancio affidato a uno dei figli. Se all'undicesimo inning con la partita in parità vedrete i manager avvicinarsi al piatto non sarà per contestare, insieme, l'operato dell'arbitro ma per decidere da quel momento in poi l'ordine di battuta nel tie break: se il quarto in battuta dell'incontro va nel box, secondo e terzo vanno in prima e seconda, si gioca con un out. Se la parità persiste si seguirà un ordine "normale". Vale a dire che se l'ultimo nel box è stato il settimo in battuta, andrà ad aprire l'ottavo con sesto e settimo in prima e seconda. Fine delle partite interminabili, questo lo scopo, ma per i puristi del Gioco non è che sia il massimo. E al World baseball classic si cominciava almeno dal tredicesimo inning…

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.