Bottino pieno dei Pirates olandesi sulle coste laziali

Vittoria per la squadra di Amsterdam che ha battuto i padroni di casa del Nettuno per 4-0, grazie all'ottima prova dello starter australiano Blackley – Ora i tirrenici affronteranno l'Anversa

Con una grande prestazione del partente australiano Adam Blackley, i Pirates Amsterdam hanno battuto 4-0 la Danesi Nettuno, restando in corsa per la qualificazione alla Final Four dell'European Cup. Gli uomini allenati da Rikkert Faneyte hanno giocato una gara attenta ben sapendo che un passo falso avrebbe significato una probabilissima eliminazione. Il Nettuno ha fatto quello che ha potuto, evidenziando un ritardo di condizione nel box di battuta di fronte al primo lanciatore di livello incontrato in questo avvio di stagione. Ritardo comprensibilissimo, ed evidenziato dall'assenza forzata nel lineup di battitori del calibro di Juan Camilo ed Abraham Nunez.
Dalla sconfitta, che comunque non pregiudica la qualificazione, ma rende decisiva la partita di sabato contro il Rouen, il Nettuno ha scoperto le doti di Jeff Farnsworth. Ottima la sua gara d'esordio con la casacca del Nettuno, sul monte per sei inning, l'americano ha concesso 4 valide al forte lineup olandese, realizzando 8 strike-out. Solo il colpito, nel corso del terzo inning, è costato a Farnsworth l'unico punto subito sulla valida di Benner. Per il resto l'ex pitcher di Aragua ha dimostrato tutta l'efficacia della sua curva e del suo sinker, quando nel corso del quarto inning con le basi cariche ed un solo out, lasciava al piatto Van Zaane e Koeiman.
La partita è stata bloccata sull'unico punto segnato dai campioni d'Olanda fino al settimo inning, poi sceso dal monte Farnsworth, i Pirates toccavano più facilmente il rilievo Carlos Pezzullo che comunque pagava un errore di Schiavetti all'esterno sinistro sul quale i pirati di Amsterdam segnavano due punti. Il 4-0 arrivava su un singolo di Sidney De jong. La grande partita del'australiano Blackley durava fino alla settima ripresa, quando dopo 116 lanci Faneyte lo rilevava con Kenneth Brekenbosch e poi con Pim Walsman. I due rilievi olandesi completavano la shoutout.
Dieci in totale le valide olandesi contro le sole 4 del Nettuno, per Igor Schiavetti 2 su 4. Tra i Pirates 3 su 5 per Benner e 2 su 3 per Koeiman. Ora la situazione del girone vede il Rouen da solo al comando del girone con tre vittorie, seguono Nettuno ed Amsterdam con due vittorie ed una sconfitta. Domani alle ore 18,00 il Nettuno affronterà i belgi dell'Anversa. Prima della sfida, probabilmente decisiva, di sabato contro il Rouen.
Nel pomeriggio la Danesi Nettuno aveva ottenuto la seconda vittoria nel girone di qualificazione dell'European Cup 2009, superando per 12-2 al settimo inning gli spagnoli del Tenerife. Una partita che è stata molto equilibrata per 4 inning con Leal per il Nettuno ed il giovanissimo Galvan per i Marlins, a comandare bene le operazioni sul monte di lancio. Superlativa la prova del sedicenne Aitcken Galvan per quattro inning, con una sola valida concessa al lineup nettunese. Ed il Nettuno, sia nel primo inning che nel quarto, doveva rincorrere nel risultato anche se di misura.
Dopo il pareggio sul 2-2, la Danesi si scatenava ed era Andrea Castrì a rovinare il pomeriggio al giovane partente spagnolo spedendo la palla oltre la recinsione con tre uomini in base, un grande slam che spianava la strada verso la chiusura anticipata del match. Chiusura che arrivava puntuale al settimo inning dopo che il Nettuno aveva prodotto un big inning al sesto con 6 punti a casa. Sette le valide totali del Nettuno, 2 su 3 per Schiavetti e 2 su 3 per Ramon Tavarez con 4 punti battuti a casa.

Informazioni su Giovanni Colantuono 80 Articoli
Nato a Nettuno nell'aprile del 1969, Giovanni Colantuono vive nella cittadina del litorale tirrenico insieme alla moglie Clara e ai suoi due figli: Christian, il più grande, gioca nelle giovanili del Nettuno, mentre Sabrina, la più piccola, è appassionata di danza ma segue anche lei assiduamente le partite in diamante. Da sempre appassionato di baseball, inizia la sua carriera giornalistica nell'emittenza televisiva privata. E' stato curatore e conduttore di "Casabase", un settimanale dedicato al massimo campionato di baseball andato in onda tra il 1991 ed il 1995, periodo in cui collabora anche con il settimanale locale "Il Granchio" ed il quotidiano "Il Tempo". Con la testata romana ha collaborato per diversi anni essendone anche inviato alla Coppa dei Campioni nel 1991 a Parigi e nel 1992 a Rotterdam. Per GTV, emittente locale della provincia di Roma, ha curato e condotto numerosi programmi sportivi come "Il Nostro Sport" che trattava di discipline come rugby, pallanuoto, volley e pallacanestro, "Dimensione Sport Giovani" che si occupava dei settori giovanili delle numerose società sportive della provincia di Roma. E' stato inoltre radiocronista di Idea Radio Nettuno con cui ha raccontato gli scudetti vinti dal Nettuno negli anni '90. Il giornalismo è sempre stata la sua grande passione che ha appagato con le numerose collaborazioni con testate nazionali e locali, ritagliando spazi di tempo dal suo lavoro in una multinazionale americana. Autore di due film dedicati a due importanti successi: "Parigi, il Nettuno sul trono d'Europa" dedicato alla conquista della terza Coppa dei Campioni del Nettuno e "Italia campione d'Europa a Nettuno" dedicato alla vittoria degli Europei della Nazionale di Silvano Ambrosioni nel '91 allo Steno Borghese di Nettuno. Hobby preferiti la lettura ed... i videogiochi sul baseball, naturalmente. Dal 2008 è addetto stampa del Nettuno BC: "Curare l'ufficio stampa di una società così gloriosa è per me motivo di grande onore, soprattutto perchè per un nettunese - ricorda Colantuono - il Nettuno BC è una cosa che ti scorre nelle vene".

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.