Giallo-Parma: doppio contratto per Burlea?

Leijenaar, presidente del MediaMonks RCH, dice che il lanciatore rumeno aveva già firmato con il club olandese prima di siglare l'accordo con il Parma – Fochi:"Mai visto il suo contratto, verifichiamo"

Secondo il club olandese MediaMonks RCH, il lanciatore rumeno Mihai Burlea ha firmato un secondo contratto per la stagione 2009. Nella penultima settimana di gennaio, il Parma aveva ufficializzato la notizia di aver trovato un accordo con Burlea per la prossima Italian Baseball League.
In un'intervista telefonica, il presidente dell'RCH, Ruud Leijenaar, ha detto che Burlea aveva già firmato il suo contratto per il 2009 già a settembre 2008. Si trattava di un contratto per due stagioni con la formazione olandese dei MediaMonks che l'anno scorso si è piazzata al settimo posto (penultima posizione della Hoofdklasse).
Leijenaar è stato informato del secondo contratto da un messaggio email di Burlea, dopo che il rumeno si era già accordato con Massimo Fochi, general manager del Cariparma. Il presidente olandese ha invitato Burlea a fornire spiegazioni e ad annullare il suo secondo contratto, ma Burlea ha risposto negativamente.
Nei giorni scorsi, Leijenaar ha inviato un messaggio email a Massimo Fochi e il dirigente parmense ha spiegato come stavano effettivamente le cose. Il presidente del RCH, Leijenaar, continua a esigere il ritorno di Burlea a Heemstede per la nuova stagione della Hoofdklasse e si è detto pronto a bloccare l'autorizzazione per il trasferimento a Parma che intende schierare il partente rumeno nel prossimo campionato italiano.
"Personalmente non ho mai visto il contratto che Burlea ha firmato con l'RCH perciò non sono in grado di dire se e quali clausole conteneva – ha detto Massimo Fochi, General Manager del Parma – Bisognerebbe verificare con quale club Burlea ha effettivamente firmato prima. Sono comunque problemi che riguardano direttamente la singola società ed il giocatore. In ogni caso, le norme europee non prevedono nessun assenso da parte della Federazione olandese. E per la Federazione Italiana, Mihai Burlea è perfettamente tesserabile. Ricordiamoci comunque che si stratta sempre di campionati dilettantistici… In conclusione, vorrei solo aggiungere che se Burlea decidesse comunque di restare in Olanda, non mi opporrei affatto. Intendiamo avere solo giocatori che abbiamo la volontà e la voglia di vestire la maglia del Parma".

Informazioni su Pim Van Nes 275 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.