Bagialemani: "Lascio il baseball per dedicarmi alla mia vita"

Ufficializzate le dimissioni dell'allenatore: "Vado via dal Nettuno a testa alta, sereno di aver fatto fino in fondo il mio dovere" – "Ho già avuto altre proposte, ma ora dopo 40 anni ho bisogno di riposarmi un pò"

"Mi ero preso un po' di tempo nel weekend e fino a oggi, perché avevo bisogno di riflettere ancora… ma stasera sono convinto di aver fatto davvero la cosa più giusta. Vado via dal Nettuno a testa alta, comunque sereno di aver fatto fino in fondo il mio dovere da giocatore, da dirigente e per ultimo da allenatore". Sono le prime parole di Ruggero Bagialemani, dopo l'ufficializzazione della Danesi Nettuno nel tardo pomeriggio delle sue dimissioni da manager, già anticipate da Baseball.it
Una giornata particolare per "Pantera", come lo chiamavano affettuosamente i suoi tifosi. Da oggi non è più l'allenatore del Nettuno, di quella squadra di cui aveva fatto parte per quasi 40 anni: "Esco dal baseball. E' stata la mia vita dal 1969 fino ad oggi, da quando avevo 6 anni. Altre proposte? Sì, ne ho già ricevute, anche interessanti, come pure tanti attestati di stima da tutta Italia. Ringrazio tutti quelli che mi hanno dimostrato così tanto affetto e simpatia, però adesso ho bisogno di riposarmi un po' e stare lontano dal baseball. Non lo so se ne riparleremo ancora, però adesso sento di dovermi dedicare alla mia vita privata e di mettere un po' di ordine alle mie cose".
Lo staff dirigenziale del Nettuno ha preso atto delle dimissioni e attraverso il DS De Carolis fa sapere che la società si riunirà presto: "Dobbiamo fare una riflessione e poi decidere". Sulla stessa linea anche il vice presidente Franco Piras: "Prendiamo atto delle dimissioni di Bagialemani, al più presto sentiremo anche Ruggero e poi prenderemo la decisione migliore per le sorti del Nettuno".
Bagialemani ha confermato di aver consegnato nei giorni scorsi la famosa lettera con cui si allontanava dal Nettuno: "Ho rimesso il mio mandato alla società perché non c'erano più le condizioni per andare avanti. Ringrazio i dirigenti per questi anni trascorsi insieme, e lo staff tecnico che ha collaborato con me. Ritengo che è stato fatto un ottimo lavoro. Ho preso la squadra in una fase di ricambio generazionale, ed oggi lascio un gruppo da anni al vertice del baseball italiano e campione d'Europa. Non ho rimpianti e recriminazioni, ma sono deluso ed amareggiato, mi sento di aver dato il massimo per il Nettuno. Della squadra non voglio parlare, dico solo che secondo me è un gruppo pronto per vincere e gli auguro di farlo sin dal prossimo anno".

 

Informazioni su Filippo Fantasia 673 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.