Imperiali&Imperiali, uno scudetto già vinto

Due fratelli, su due opposte sponde, si contendono il tricolore: Renato, rookie del Nettuno, contro Francesco, interno del San Marino – E in casa Imperiali papà Maurizio e mamma Patrizia hanno dato inizio alla festa

nAncora prima del play-ball c'è chi lo scudetto l'ho ha già vinto. A prescindere da quello che sarà il risultato acquisito sul campo, in casa Imperiali – a Nettuno – si brinda in anticipo al tricolore. Hanno ben ragione di gioire papà Maurizio, classificatore ufficiale, e mamma Patrizia, potendo vantare due assi in famiglia, che daranno man forte, equamente, alle due finaliste 2008. n

n

nRenato, 20 anni, si è ritrovato nella trincea nettunese dall'inizio della stagione e via via si è conquistato un ruolo da protagonista prima come interbase ed ora, dopo la dipartita di Menechino, come seconda base, formando una cerniera pressoché perfetta con Ugueto. Un rookie formidabile che ha dovuto superare anche un non banale infortunio prima di rientrare e raggiungere al primo tentativo playoff e finale. n

n

nFrancesco, classe 1983, dopo quattro campionati ad Anzio, uno a Nettuno ed un biennio di esperienza con i Seattle Mariners a Peoria nella Rookie League, dalla scorsa stagione è approdato a San Marino alla corte di Doriano Bindi: è cresciuto moltissimo Francesco, in attacco e difesa, e quest'anno ha avuto un rendimento costante che ha contribuito in modo importante al raggiungimento dei playoff. n

n

nMaurizio e Patrizia il loro scudetto lo hanno già in tasca. Adesso la sfida è nelle mani dei due fratelli Imperiali. Renato contro Francesco, stesera allo Steno saranno faccia a faccia per le Italian Baseball Series, su due sponde opposte. Entrambi a coprire il cuscino di seconda base. n

n

n"Mi farà un effetto particolare giocare a Nettuno, eccome – dice Francesco, interno della T&A, a poche ora dalla partenza verso la riviera laziale – Sai, disputerò la finale su quello stesso diamante dove qualche anno fa andavo a vedere la squadra della mia città. E adesso mi ritrovo a giocarci contro. Ora indosso la maglia del San Marino e la onorerò fino in fondo. A Renato prima della partita farò un grosso in bocca al lupo". n

n

nA Nettuno, pronto ad accogliere il fratello maggiore, c'è Renato che scalpita impaziente. "Non so che emozioni proverò, è la mia prima finale scudetto in assoluto ma non vedo l'ora che arrivi – afferma il seconda base della Danesi – L'avevo detto ai miei genitori alla fine della regular season. Vedrete che mi ritrovo in finale con Francesco. E stasera prima della gara gli farò anch'io un in bocca al lupo. E che vinca il migliore. Fuori dal campo siamo fratelli, ma in campo siamo avversari". n

n

Informazioni su Filippo Fantasia 664 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.