Gli Angeli volano alto ed hanno già un piede nella post-season

Anaheim ha il miglior record delle Majors – Tampa Bay non molla ed è ancora avanti a tutti nella East della American, mentre nella National i Cubs sono al momento i più bravi

A meno di 50 partite al termine della regular season, che si chiuderà il prossimo 28 settembre, è sempre molto accesa la lotta per la conquista dei pennant delle rispettive division.
nChi sta meglio di tutti sono senza dubbio gli Angels che ad oggi, complice anche il crollo degli Oakland Athletics che hanno perso le ultime 10 partite, si ritrovano un vantaggio di 12 gare sui Texas Rangers e ben 18 sugli A's nella lotta al primo posto della West Division di American League. La franchigia di Anaheim sta viaggiando su ritmi altissimi tanto che con 71 vittorie e solo 43 sconfitte, è al momento la miglior squadra della Major League.
nIl punto di forza del roster di Scioscia sembra essere la sua capacità ad imporre il proprio gioco sia in casa (33-22) che fuori casa (38-21). E proprio il sorprendente numero di vittorie in trasferta sembrano garantire agli Angels una agevole conquista del settimo pennant in 37 anni di vita.
nMolto più incerta la situazione in tutte le altre Division.
nNella East continua ad essere in testa Tampa Bay che conserva un vantaggio di 2.5 su Boston e di 5.5 su New York. I Devil Rays non smettono di sorprendere e dopo un momento di appannamento, con 7 vittorie nelle ultime 10 gare, ha ricacciato in gola i necrologi che già erano stati formulati da chi pensava che il roster non avrebbe retto alla pressione di questa ultima parte di stagione. La giovane franchigia, nata nel 1998, nonostante senta soffiare sul collo il fiato di Red Sox e Yankees, non sembra mollare il colpo ed ora è vicina alla conquista del primo pennat della sua storia. Nella Central Division, dopo la sconfitta per 2-1 nella serie contro i White Sox, sembra allontanarsi la possibilità dei Tigers di rientrare in corsa per il primo posto. Con Chicago e Minnesota di fatto appaiate in vetta (ad oggi tra le due contendenti c'è solo mezza partita), sembra difficile per questi Tigers riuscire a recuperare lo svantaggio di 7.5 gare. All'incostanza nei risultati di Cabrera & co. fa da contraltare la tenacia e l'esperienza delle due franchigie attualmente in testa che, c'è da starne certi, si contenderanno il passaggio ai play-off almeno fino allo scontro diretto previsto dal 23 al 25 settembre.
nPer quanto concerne la lotta alla Wild Card di AL sembra sia destinata al trittico Boston-Minnesota-New York con la prima che al momento conserva un vantaggio di 2.5 sulla seconda e di 3 sulla terza.
nNella National League con 69 vittorie e 46 sconfitte continuano a primeggiare i Chicago Cubs. Il roster di Lou Piniella sembra essere tornato a brillare dopo un momento di appannamento alla fine di luglio ed ora ha ripreso un vantaggio di 5 gare su Milwakee e di 6 su St.Louis per la lotta al pennant della Central Division. Questo girone è senza dubbio il più interessante e combattuto della NL, basti pensare che i Cardinals, ad oggi terza forza del gruppo con un record di 64-53, sarebbe prima se fosse inserita in qualunque altra Division di National. Proprio da questa notte a Chicago inizia la serie-spareggio tra Cardinals e Cubs della quale sapranno certamente approfittare i Brewers impegnati in casa nella agevole serie da 4 gare contro i Washington Nationals, che con le 44 vittorie e 71 sconfitte fin qui racimolate, condivide con San Diego il posto di peggior franchigia della MLB. Incertezza anche nella East Division che ad oggi è guidata da Philadelphia.
nIn questo raggruppamento stiamo assistendo ad una lotta a tre con Phillies, Marlins e Mets che si alternano al primo posto senza mai riuscire a compiere lo sprint necessario per staccare le altre. Nella West Division invece è sempre Arizona ad essere avanti a tutti pur non facendo registrare grandi prestazioni. Con 59 vittorie e 56 sconfitte i D-backs si pongono appena al di sopra di .500 e guidano il gruppo con i Dodgers che seguono a 2.5 ed i Rockies molto staccati (meno 8), che non sembrano essere in grado di ripetere la grande rimonta che la scorsa stagione permise a Colorado di vincere il primo pennant della storia. Molto di più sulle sorti dei Rockies la sapremo dopo lo scontro diretto che i Rox hanno in programma contro Arizona dal 12 al 14 settembre. La lotta alla Wild Card di NL vive dell'egemonia della Central Division con i Brewers avanti di 1 sui Cardinals, rivali di Division, e di 3 e 3.5 rispettivamente su Marlins e Mets.n

Informazioni su Andrea Tolla 532 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.