Anche il baseball delle Majors sul nuovo iPhone

Dall’11 luglio, sul cellulare multifunzione lanciato da Apple, disponibile “MLB At Bat”: l’applicazione consentirà di accedere a video, highlights, risultati e statistiche in tempo reale delle gare della American e National League

nSbarcherà inizialmente in ventidue paesi, Italia compresa, che diventeranno 70 entro l'anno. L'iPhone 3G , il potente e veloce cellulare multifunzione che integra telefono, iPod ed Internet, presentato ieri a San Francisco dal co-fondatore e amministratore delegato della Apple, Steve Jobs, sarà disponibile a partire dall'11 luglio prossimo. In pratica, quattro giorni prima della disputa della All Star Game 2008 di baseball allo Yankee Stadium. E allora perché, sull'onda dell'entusiasmo, non pensare a qualcosa di innovativo che, nell'era della globalizzazione del baseball, possa permettere al sempre maggiore numero di appassionati negli USA e all'estero di seguire costantemente il campionato di Major League, ogni qualvolta lo si desidera e indipendentemente da dove ci si trova? n

n

nCosì, in occasione dell'annuncio di Jobs, la Major League ha svelato di aver progettato e sviluppato un'applicazione chiamata "MLB At Bat" proprio per il nuovo smartphone UMTS compatibile che negli USA dovrebbe costare tra i 199 (8 gigabyte) ed i 299 dollari (16 gigabyte). n

n

nIn buona sostanza, nella settimana della "Mid-summer classic", le immagini, i suoni, le storie del national pastime arriveranno via Internet, grazie alle tecnologie wireless, sui telefonini di nuova generazione. n

n

nMLB At Bat aggiornerà continuamente gli appassionati con risultati e statistiche di ogni partita. Ma si potranno vedere in tempo reale anche i momenti più belli del match, con le immagini dei fuoricampo battuti o dei doppi giochi difensivi eseguiti. n

n

nIl tutto per accrescere l'eccitazione dei tifosi che avranno la possibilità di accedere a filmati video ed highlights dei proprio beniamini, attraverso un'applicazione che garantisce l'elevata qualità dei contenuti e download due volte e mezzo più veloci. n

n

nUna sorta di "worldphone" che consentirà di portare il baseball ad altri fans in tutto il mondo. Attraverso gli iPhone si potrà accedere a MLB At Bat da USA, Canada, America Latina o Giappone. n

n

nCon questo ulteriore annuncio, prosegue la collaborazione tra MLB ed Apple per portare contenuti digitali ai tifosi che già oggi possono facilmente scaricare un numero considerevole di clips su iTunes. Quando recentemente Jon Lester dei Boston Red Sox ha centrato la no-hitter al Fenway Park, il file con il video integrale era già pronto per il download il giorno dopo su iTunes a 1 dollaro e 99 download. Per la felicità di tutta la Red Sox Nation. n

n

Informazioni su Filippo Fantasia 664 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.