Per il Foligno primo successo in serie A

Gli umbri travolgono i Domincanos per 17-12, il Cagliari perde il derby con l’Iglesias, il Nettuno passeggia con Arezzo e Foligno e vola al secondo turno – Tra toscani ed umbri lotta serrata per un solo posto disponibile

nIn un clima finalmente estivo, Arezzo è stato campo centrale del concentramento toscano della seconda seconda giornata del campionato nazionale di softball maschile fastpitch. Il Nettuno era alla ricerca della qualificazione, Foligno ed i padroni di casa per vedere chi ha più possibilità di accedere al secondo turno. n

n

nE sono stati proprio i Dominicanos Arezzo ad aprire le ostilità contro i Mad Farmers Foligno, in una gara che è restata sul filo dell'equilibrio fino all'ultimo inning ma risoltasi a favore della squadra ospite. Dopo alterne fasi iniziali, al quarto inning Arezzo e Foligno solo in perfetta parità, 9-9, che si mantiene fino alla seconda metà del sesto, quando un paio di errori degli esterni umbri consentono alla squadra aretina di realizzare due punti che sembrano essere decisivi per le sorti dell'incontro. Ma i Mad Farmers (così amano farsi chiamare i ragazzi del Foligno) dimostrano ancora una volta di essere una squadra che non molla mai e di possedere il carattere necessario a reagire nelle situazioni difficili. Così succede che al settimo inning, i verdi mettono a segno una serie di valide che culminano nel doppio di Regazzi, ottimo battitore oltre che eccellente lanciatore, e nei due homer di Josè Rodriguez che valgono 7 punti definitivi e firmano la prima vittoria in serie A per il Foligno (finirà 17-12). n

n

nNella prima gara del pomeriggio, sempre nel girone B, si scontrano Nettuno e Foligno: la squadra di mister Gramaccioni, ridotta all'osso a causa degli infortuni e affaticata dal match mattutino, inizia subito forte e si porta avanti per 7-4 al quarto inning. Nel dougout nettunese inizia a calare un pò di scontentezza, ma memori di quanto accaduto due settimane fa, i laziali rialzano la testa, una giusta scossa per una reazione che arriva tra il quinto e il sesto inning quando si presentano davanti al pitcher Regazzi per ben diciannove volte, mettendo a segno un lungo homer con Valeriano Venditti ed una serie di 10 valide che valgono altrettanti punti utili per la vittoria per manifesta inferiorità, 14-7. n

n

nIl secondo match pomeridiano tra Nettuno ed Arezzo poteva sancire il passaggio matematico della squadra tirrenica al secondo turno, mentre per i blu di casa una vittoria era d'obbligo per non compromettere pesantemente la stagione oltre che per non deludere il folto pubblico accorso al comunale per seguire il l'esordio in serie A. n

n

nPer il Nettuno ancora lo stoico Vincenzo Ceci sul mound, capace alla fine di lanciare per due partite intere concedendo pochissimo agli avversari: insieme al terza base Ifrain Ramirez risulteranno i migliori della propria squadra al termine della giornata. n

n

nParte forte il Nettuno con 4 valide e tre basi ball ed al primo inning è già 4-1 per i tirrenici, che sentono forte l'odore della qualificazione; poco possono i pur volenterosi aretini che in queste due gare hanno dimostrato una condizione tecnica ancora da affinare. n

n

nAl quinto inning, sul punteggio di 7-2, il Nettuno va ancora a segno per ben 6 volte chiudendo così in anticipo per manifesta inferiorità anche questo secondo match con il punteggio di 13-3. n

n

nDa sottolineare il 3 su 5 dell'ottimo Ramirez per il Nettuno e i due lunghi homer per i Dominicanos Arezzo realizzati da Aneudy Rodriguez e Segundo Brito. n

n

nIl girone A, quello delle "isole", vedeva l'esordio assoluto in A per l'Iglesias Softball impegnato subito nel derby isolano contro il Tigers Cagliari. n

n

nPartono bene i cagliaritani, sul terreno amico: approfittano dello scarso controllo e della zona piuttosto "stretta" dell'arbitro capo, mettono in difficoltà il veloce pitcher avversario, Fabrizio Cuccu, che concede sei basi ball ed una sola valida, realizzando così 7 punti, a cui però risponde bene l'Iglesias che ne segna 5. n

n

nLa partita rimane in equilibrio fino alla terza ripresa, ma il calo del lanciatore partente cagliaritano è dietro l'angolo: subisce ben 7 punti al quarto ed il suo rilievo non fa meglio subendone altri cinque al quinto. La gara si chiude con un fuoricampo dell'ottimo pitcher dell'Iglesias, Cuccu, che risulterà il migliore della sua squadra in tandem con il compagno Cera, autore di due homer: 18-11 per manifesta inferiorità la sentenza definitiva sul ruolino. n

n

nA questo punto i giochi sembrano già delineati: nel girone A, il Polizzi e l'Iglesias hanno dimostrato di essere di un livello superiore al Cagliari e quindi non dovrebbero avere grosse difficoltà nel guadagnare il passaggio al secondo turno che invece è già cosa fatta per il Nettuno, nel girone B. La squadra laziale con tre vittorie è la prima squadra qualificata, idem la Roma (almeno per quanto visto in campo finora), Foligno ed Arezzo dovranno contendersi invece fino all'ultimo, il terzo ed ultimo posto disponibile per non finire anticipatamente la stagione. n

n

Avatar
Informazioni su Massimo Baldazzi 22 Articoli
 

Commenta per primo

Lascia un commento